La sesta edizione di DiVino festival tra successo di pubblico e soddisfazioni

?Castelbuono, il DiVino FESTIVAL? anche quest?anno ha chiuso i battenti bissando, con la sesta edizione, il successo di pubblico già conseguito nelle passate edizioni.
Evento ricco di sponsor e con il patrocinio del ISTITUTO REGIONALE DELLA VITE E DEGLI OLII, ARS, PROVINCIA E COMUNE DI CASTELBUONO
Si è trattato, veramente, di un magico connubio tra sapori, profumi, note di una ricchezza come i vini della nostra Penisola, rappresentati dalle settanta cantine che hanno preso parte alla degustazione di domenica, 29 luglio; una serata che ha visto il chiostro affollato di castebuonesi e turisti provenienti dall?Italia e dall?estero.
Si è respirata un?aria di gioia e convivialità, un?armonia di sorrisi tra calici di vini, vera ricchezza del nostro paese.
La cultura del vino e dell?enogastronomia, veri punti di forza dalla manifestazione ha tratto in evidenzia la necessità di proseguire verso dei percorsi economici e culturali che, crediamo, debbano continuare durante tutto l?anno nella consapevolezza che, in tutto il panorama di crisi ?globale?, in Sicilia uno dei punti di forza dell?economia dell?isola sono le diverse aziende vinicole che con notevoli sforzi stanno portando avanti un appassionante percorso di valorizzazione e riscoperta della ?vite? in Sicilia, dimostrando di essere non secondi ad altre realtà.
I vincitori del concorso enologico sono stati BISOL per gli spumanti,ALESSANDRO DI CAMPOREALE per i rossi,TENUTA GATTI per i Bianchi e DUCA DI SALAPARUTA per il marketing.
Il ?sole? e il calore della nostra terra non si è fermato solo ai ?rossi? e ai ?bianchi? ma è proseguito con la musica e l?arte, nelle successive serate (fino al 2 agosto), in quella che è la ?cornice? incantevole di Castelbuono, Piazza Castello.
E? lì che abbiamo ascoltato artisti che donano amore e dedizione alla musica; tra costoro i ?Vorianova?, veri interpreti di una Sicilia musicale che vuole crescere e sperimentare sempre nuovi sonorità mantenedo salda la vitalità del siciliano nei loro testi.
E come non dimenticare i virtuosismi di Giovanni Baglioni figlio del DIVINO CLAUDIO, un giovane chitarrista che è riuscito ad ipnotizzare con la sua musica il pubblico affascinato delle sue mani e dalle melodie che è riuscito a proporre con la sua chitarra. Un artista che però, nonostante sia figlio d?arte, ha dimostrato una sua spiccata personalità e, soprattutto, l?umiltà di un grande uomo.
Ma le emozioni non hanno avuto limite nella serata dedicata allo stella del pop, Michael Jackson.

Giovanni Baglioni

Il suo non è stato un semplice ricordo, ma la sua arte, eterna, è stata resa ?viva? grazie alla grande bravura di Rino Puleo, performer ufficiale di MICHAEL JACKSON, che con il suo spettacolo ha reso vivo il ?fantasma? del grande Michael.
Si è trattato solo del punto iniziale della serata, in cui le emozioni hanno raggiunto il loro apice nella personalità di un uomo, di chiare origini castelbuonesi, Frank Cascio, che è stato una delle anime a cui ?l?uomo Michael? ha voluto particolarmente bene.
La sua vita in compagnia della star del pop, Frank l?ha raccontata in un libro, ?My friend Michael?, pubblicato un po? in tutto il globo, e nella sue parole si è letta la grande umanità e, crediamo, umiltà con la quale M. Jackson ha condotto la sua vita privata, al di fuori dei riflettori del mondo dello spettacolo, in cui il divismo spesse volte si scontra la l?umanità della star, eclissata e spesse volte criticata.
Nelle parole,dense di commozione di Frank Cascio, l?amore? che lo legò al suo ?amico?, raccontato dai ricordi della sua infanzia fino alla vicenda della sua improvvisa morte.
Nella stessa occasione Il maestro pasticcere Nicola Fiasconaro ha omaggiato lo storico dolce (a pupa a cena) riproducendo il libro dello stesso Cascio conservato in Teca con grande commozione del pubblico attento e curioso.
Da non dimenticare la presentazione del libro di una giovane promessa ?artista? di Castelbuono, Rossella Piro, che grazie alla sua anima da poetessa e ballerina speriamo che riuscirà a farsi conoscere nei ?piani alti? dell?arte e dello spettacolo conclude la presenza di un grandissimo concerto di Eugenio Panòrm che presenta il nuovo progetto Luna Park Show dove, ai brani inediti della band si alternano momenti di puro intrattenimento.
Nella serata conclusiva a tutta la manifestazione, quella del 2 agosto, due ?costanti? che legano la sesta edizione, quella di quest?anno, per l?appunto, alle passate edizioni: il premio ?Gusto Divino?, assegnato dall?associazione promotrice della manifestazione, ?Amici PerBacco? che ha visto i grandi nomi dell Enogastonomia Internazionale tra premiati ADUA VILLA, FILIPPO LA MANTIA, CARLO OTTAVIANO, GIACOMO DUGO, DARIO CARTABELLOTTA, ANTONIO RALLO, ANNAMARIA E CLARA SALA, MARC DE GRAZIA, TONINO GUZZO, ANTICA FILANDA, PASQUALINO FIASCONARO, ENOTECA VINO VERITAS premiati da una ex miss Italia PEPERINO NADIA BENGALA e l?attore PIETRO DELLE PIANE.
A concludere la serata il concerto della Band Ufficiale della manistezione: “JOE CASTELLANO SUPER BLUES & SOUL BAND” che gemella il suo BLUES AND WINE SOUL FESTIVAL proprio con gli Amici PerBacco di Castelbuono
La sinergia tra le associazioni siciliane è sempre un connubio perfetto infatti lungo il tratto di via Sant?Anna, compreso tra piazza Fontana e piazza Castello è stato spazio di una mostra mercato di prodotti tipici e artigianato artistico ad opera dell?Associazione ViaRoma Palermo e di Federcasalinghe
Anche quest?anno ?Bacco? e ?il presidente e direttore artistico Dario Guarcello? è stato divinamente ?ringraziato? nella speranza che questi fermenti ?di gusto? e di ?arte? possano proseguire ancora nei prossimi anni in un crescendo continuo, nonostante il ?triste? panorama economico che col quale ci ritroviamo a fare i conti nel quotidiano.

Il presidente Dario Guarcello Premia Filippo La Mantia
Il sommelier ANTONIO DI CRISTINA premia ADUA VILLA
Nicola Fiasconaro premia Carlo Ottaviano direttore GAMBERO ROSSO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.