La Targa Florio senza fondi, ora rischia la cancellazione

La mancanza di fondi potrebbe far saltare la Targa Florio. L?allarme viene lanciato dal presidente dell’associazione “Pro Targa Florio n. 100”, Dario Pennica, che ha informato governo regionale e Ars del pericolo di annullamento della manifestazione sportiva in programma dal 26 al 29 settembre.
All’organizzazione (l’Automobile Club Palermo) non sono stati erogati i 90 mila euro già previsti nella tabella H impugnata dal commissario dello Stato. Entro il prossimo 31 luglio l’Automobile cclub di Palermo dovrà comunicare alla Federazione la conferma o l’annullamento della competizione. E non essendo possibile un rinvio essa perderà l’attuale titolarità per il massimo campionato italiano della specialità.
La Targa Florio, ricorda Pennica, è stata inserita fra i beni immateriali della Regione, ha meritato una legge che ne consente lo svolgimento nel Parco delle Madonie. Nel corso di questi suoi primi 107 di vita e 96 edizioni, non è stata disputata solo in occasione dei due grandi conflitti mondiali.
?Sarebbe opportuno – conclude Pennica – che la Regione valuti la necessità di acquisire al patrimonio regionale la proprietà della Targa, affidandone poi la gestione – con vantaggi per le casse regionali?.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.