“La terza ? buona: dopo due passi falsi, il consiglio comunale per l?acqua bene privo di rilevanza economica”

[TRANQUILLOPOLI]
Comunicato stampa
Finalmente ? stata approvata in prima lettura dal Consiglio comunale di Castelbuono la modifica dello Statuto comunale in base alla quale il servizio idrico viene dichiarato privo di rilevanza economica, e la gestione pu? essere affidata soltanto ad enti o aziende pubbliche.
La proposta era gi? stata messa all?ordine del giorno del Consiglio per due volte, su proposta del Comitato no priv ? contro la privatizzazione dell?acqua, fatta propria, con delle modifiche, dalla Giunta.
La proposta, come riformulata dalla Giunta, per?, indicava, tra i possibili gestori, anche le ?societ? di diritto pubblico?. Per rimediare il gruppo del Partito democratico (maggioranza) aveva presentato un emendamento soppressivo, illustrato dal consigliere Vignieri ed appoggiato dal Comitato no priv.
Inoltre il gruppo di minoranza (centro-destra, civica) aveva a sua volta presentato degli emendamenti, tendenti, tra l?altro, a sostituire l?espressione ?societ? di diritto pubblico? con ?societ? a capitale pubblico?.
Nella prima seduta il Consiglio non si era potuto pronunciare a causa della mancanza dei pareri degli uffici sugli emendamenti.
Nella seduta successiva il punto era stato a sorpresa rinviato su richiesta del Capogruppo del Partito democratico, per approfondimenti.
Infine, ieri sera (19-2) la modifica ? stata approvata all?unanimit?, con l?emendamento proposto dal Pd (illustrato dal capogruppo Mazzola), che elimina le ?societ? di diritto pubblico? dai possibili affidatari del servizio idrico.
Sono stati invece bocciati gli emendamenti dell?opposizione.
I consiglieri di opposizione erano precedenbtemente usciti dall?aula per protesta contro il rinvio della trattazione di un punto inserito al?ordine del giorno su loro proposta.
Il Sindaco era assente, e nessun esponente della Giunta presente ha preso la parola. La volta scorsa, invece, sembrava che l?amministrazione attiva propendesse per un accordo sugli emendamenti dell?opposizione.
Adesso la delibera dovr? tornare in Consiglio comunale per la seconda lettura.
Il comitato no priv auspica che, in quella sede, non ci siano ulteriori ripensamenti.

Per il comitato no priv ? contro la privatizzazione dell?acqua di Castelbuono
Gioacchino Cannizzaro

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.