La Vice Presidente del Senato Di Giorgi ospite ieri in Consiglio comunale

Ieri, durante la seduta del Consiglio Comunale, la Vice Presidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi è intervenuta presso l’Aula consiliare del Palazzo Comunale di via Sant’Anna, in merito alla situazione attuale dei comuni e sulla situazione organizzativa ed economica degli Enti Locali dopo le riforme istituzionali introdotte dal Governo.  Di seguito il messaggio che la senatrice ha pubblicato questa mattina a commento sulla propria pagina Facebook .

Ieri sera sono stata invitata a partecipare ad una seduta aperta del Consiglio comunale di #Castelbuono, chiamata ad intervenire sulla situazione organizzativa ed economica in cui versano gli Enti Locali a seguito delle riforme istituzionali.
Ho apprezzato ancora una volta la vivacità politica ed il senso delle Istituzioni del Sindaco Mario Cicero e dei tanti consiglieri intervenuti, alcuni giovanissimi. A conferma di una diffusa sensibilità delle istituzioni che lascia ben sperare, e che avevo già apprezzato in occasione dell’iniziativa del 2 giugno ad opera del precedente sindaco, Antonio Tumminello.
E’ molto importante. La mia formazione e storia politica sono intrise dal ruolo dei Comuni nelle comunità, dal valore delle Istituzioni democratiche avamposto nei territori, dalla figura cruciale del consigliere comunale, eletto, referente ed interfaccia del popolo. Ed è soltanto attraverso la collaborazione fra i vari ambiti istituzionali che si rende possibile attuare quella crescita immaginata su scala nazionale, armonizzata da una Regione Sicilia che deve ancora dimostrare al meglio di riuscire a costituire un livello intermedio propositivo e non un fardello.

Ho fatto gli auguri al sindaco e a tutta l’amministrazione e mi sono messa a disposizione per supportare il Comune nelle sfide che lo attendono: investimenti sulle nuove infrastrutture ed in particolare per lo sviluppo del turismo e della cultura, temi di cui da molti anni mi occupo e che mi vedono con un ruolo significativo all’interno della Commissione Cultura del Senato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.