L?arte e la musica ricordano Li Puma, martire della libertà

[LAVOCEWEB] L?arte e i giovani i protagonisti del 65° anniversario dell?uccisione del sindacalista Epifanio Li Puma. La borgata Raffo di Petralia Soprana si conferma laboratorio di legalità e di memoria che trasmette messaggi attraverso tutte le espressioni artistiche e culturali. Alla manifestazione hanno partecipato gli studenti delle scuole medie di Petralia Soprana, Petralia Sottana e Geraci Siculo e dell?istituto superiore ?Pietro Domina? di Petralia Sottana.
All?incontro c?erano anche vari rappresentanti delle istituzioni. Filo conduttore l?arte. Dalla pittura antimafia di Gaetano Porcasi, che ha presentato il suo libro curato da Salvo Vitale, “Il tempo, i luoghi, gli uomini, storie d?Italia”, alla scultura di Damiano Sabatino che ha mostrato il bastone che ha intagliato e dedicato ?Ai nobili ideali di Epifanio Li Puma?. Non è mancata la riflessione sulla memoria e la legalità stimolata da Vito Lo Monaco del centro studi Pio La Torre, dalla professoressa Bianca Di Noto, da Giuseppina Di Bella, dal dirigente scolastico Pietro Attinasi il qiale ha tra l?altro annunciato l?avvio di un progetto che coinvolgerà l?istituto ?Pietro Domina?, dal sindaco di Petralia Sottana Santo Inguaggiato e dal padrone di casa Pietro Macaluso, sindaco di Petralia Soprana. Protagonisti sono stati i giovani del liceo delle scienze umane e dell?istituto tecnico per geometri di Polizzi Generosa. Gli alunni di quest?ultima scuola hanno ricordato la figura di Epifanio Li Puma attraverso la musica e il canto intonando due canzoni dedicate al sindacalista ucciso il 2 marzo del 1948. Il branno ha fatto spuntare le lacrime aagli occhi dei figli del martire. Le ragazze della 3^ B del liceo delle scienze umane di Petralia Sottana hanno invece allestito una pagina Facebook contenente filmati e documenti vari per trasmettere l?opera di Li Puma. Anche le ragazze hanno voluto utilizzare quale altro mezzo di comunicazione l?arte dipingendo un acquerello simboleggiante la ?speranza?, che aveva sicuramente Epifanio Li Puma e quella che oggi devono avere i giovani, di un futuro migliore.
Per trovare la pagina Facebook e vedere la pittura basta scrivere: ?Le speranze di un contadino: Epifanio Li Puma sognatore di giustizia?. Altro momento caratterizzante della giornata è stata la presentazione dell?opera di Damiano Sabatino che ha di fatto dato vita all?iniziativa ?Artisti per la memoria? che il centro studi Epifanio Li Puma ha lanciato quest?inverno e che può essere scoperta visitando il sito: www.artistiperlamemoria.onweb.it. Espressione di solidarietà è stata la consegna della tessera di socio onorario del centro studi a Vincenzo Liarda, il sindacalista della Cgil delle Madonie pluriminacciato dalla mafia, consegnata simbolicamente da Pietro, figlio di Epifanio Li Puma.
Alla fine della manifestazione è stata eseguita l?estrazione del numero vincente della lotteria promossa dal centro studi per l?assegnazione dell?opera offerta da Damiano Sabatino. Il numero estratto è stato lo 0399. Il premio è stato già consegnato.