L’ass. “Le Sentinelle” sollecita il Comune sul dissesto geologico

ASSOCIAZIONE
?Le Sentinelle?

90013 Castelbuono (PA)
Contrada Vignicella s.n.c.
F. 27, Part. 286

Castelbuono, l? 25/10/2010

Al Presidente del Consiglio Comunale
Castelbuono

Ai Capigruppo consiliari
Loro sede

Ai sig.ri Consiglieri comunali
Sede

Al Sindaco
Castelbuono

Al Dirigente l?Ufficio Tecnico comunale
Sede
OGGETTO: dissesto idrogeologico.

PREMESSO:
1. durante la trascorsa stagione invernale (2009/2010) il nostro territorio ? stato interessato da un vasto e diversificato fenomeno di dissesto idrogeologico causando una serie di movimenti franosi che hanno danneggiato case, strade comunali, provinciali e nazionali. Si lamentavano crepe, cedimenti, case lesionate, muri crollati, strade avvallate e interrotte, rotture di reti idriche, fognarie e di metano, fratture delle caditoie di acque, ripe fratturate e piene di crepe che provocavano ingrottamenti delle acque e che di certo aggravavano le condizioni delle zone interessate al fenomeno;
2. in data 11/4/2010 un gruppo di cittadini delle contrade Vignicella, Pedagni, Santuzza, Pecorelle e zone limitrofe ha deciso di costituire un Comitato popolare per la tutela e la salvaguardia della zona;
3. in data 27/4/2010, presso i locali della Sala delle Capriate, tra cittadini, Sindaco, un componente dell?Ufficio tecnico ed i capigruppo consiliari, ? avvenuto un incontro pubblico per fare il punto sulla situazione delle zone interessate. In detta occasione erano stati assunti, dall?Amministrazione comunale, degli impegni, anche di carattere finanziario, per monitorare le zone interessate al fine di comprendere le cause del dissesto;
4. Detti impegni sono stati ribaditi in occasione di un incontro avvenuto in data 10/8/2010 nei locali della Badia;
DATO ATTO che:
? gi? da qualche giorno (siamo ad ottobre 2010 inoltrato) il nostro territorio ? stato investito da abbondanti e violente piogge;
? l?Anas sulla SS 286 ha provveduto tempestivamente a ripristinare i propri punti interessati da frane;
? l?Amministrazione Provinciale di Palermo, invece, NULLA ha operato per ripristinare gli innumerevoli punti di cedimento della SP 9 ? tratta Castelbuono-Isnello, di gran lunga pi? vasti e consistenti di quelli della SS 286. Ci? costituisce grave pericolo per gli abitanti delle contrade poste a valle ed a monte della citata SP 9 ove risiedono, in forma stabile, ben 400 cittadini;
? la manutenzione ordinaria e straordinaria della strada Vignicella-Pedagni-Santuzza (che versa in deprecabili condizioni) non ? stata effettuata;
? ad oggi non ? stato affidato nemmeno l?incarico per individuare le cause del dissesto in dette zone;
? con racc.te del 8/9/2010 tutte le Amministrazioni pubbliche preposte al controllo, alla tutela ed alla vigilanza del territorio ( Provincia, Sindaco, Prefettura, Genio civile, Protezione civile, Assessorato Regionale Territorio) assieme alle Societ? di servizi a rete del territorio (Telecom, Enel, Consorzio Simegas) sono state interessate alla problematica senza alcun cenno di riscontro. Si ha solo notizia di una proposta dell?Amministrazione comunale di variazione di bilancio per allocare delle risorse nell?apposito capitolo di spesa al fine di monitorare le cause del dissesto;

CONSIDERATO che detto ?non facere? della Pubblica Amministrazione ha minato la tranquillit? sociale ed economica degli interessati, stanchi del rimballo continuo di competenze e responsabilit? e della mancanza di una cultura della prevenzione;
SI CHIEDE
In nome e per conto del Comitato e con l?obiettivo, per quanto possibile, di mantenere la legittima protesta degli interessati nell?alveo dei canali istituzionali, che Ella convochi il Consiglio comunale in seduta straordinaria ed urgente per:
1. denunciare pubblicamente la Provincia regionale di Palermo per i mancati interventi strutturali lungo la provinciale SP 9;
2. impegnare la medesima ad operare immediatamente un intervento straordinario, in vista della prossima stagione invernale, per eliminare le cause di pericolosit? esistenti;
3. concertare con i Comuni attraversati dalla SP 9 (Isnello, Collesano, Campofelice di Roccella) una iniziativa forte che miri a mettere in mora la Provincia relativamente agli adempimenti che l?emergenza richiede;
4. impegnare gli Organi politici e burocratici comunali al fine accelerare l?iter per la manutenzione straordinaria delle strade comunali dissestate e per il monitoraggio sulle cause del dissesto idrogeologico;
5. ogni altra azione ritenuta utile dal Consesso da lei presieduto per mettere in sicurezza il nostro territorio.

Certi di un Suo sollecito intervento l?occasione ? gradita per porgere
Distinti saluti

Il Presidente del Comitato ?Le Sentinelle?
(Nicol? Cusimano)