Le 10 domande al referente dell’Udc Pietro Mazzola [e risposte]

1) Perché ha deciso di entrare in politica?

2) Lei in passato è stato vicino a uomini di sinistra. Adesso invece si è candidato con una lista che la minoranza consiliare definisce di “centrodestra”. Ha per caso fatto il salto della quaglia?

3) Il segretario provinciale dell’Udc, Totò Lentini, per le passate amministrative avrebbe dato ordine di votare Giuseppe Norata. Come mai lei ha appoggiato Antonio Tumminello?

4) Come ha svolto la sua campagna elettorale per le elezioni comunali?

5) Il WWF Madonie, di cui lei fa parte nella qualità di componente del direttivo, ha scritto un pesante comunicato contro una delle prime decisioni della giunta Tumminello, il ripristino delle postazioni dei cassonetti dell’immondizia. Condivide la scelta dell’Amministrazione comunale o l’opinione dell’associazione ambientalista?

6) Perché ha firmato le due lettere (la prima firmata da 8 consiglieri, la seconda da 5) con cui la maggioranza chiede al sindaco Antonio Tumminello di cambiare rotta?

7) Cosa è scaturito dall’incontro di Castelbuono in Movimento che c’è stato il 13 gennaio?

8) Qual è il lavoro che ha svolto in questi mesi all?interno del consesso consiliare?

9) Come valuta l?operato sinora svolto dall?Amministrazione comunale?

10) Alle elezioni regionali l?Udc faceva parte della coalizione che sosteneva il candidato di centrosinistra Rosario Crocetta, ma la sezione locale il 24 ottobre ha inviato tante e-mail per invitare i cittadini a partecipare l?indomani al comizio del candidato di centrodestra Nello Musumeci. Come mai questo paradosso?