Le 10 domande al segretario della Cisl Mauro Piscitello [e risposte]

a cura del giornalista-storico Giuseppe Spallino

1) Come, quando e perché è entrato nel sindacato?

2) Quali traguardi ha raggiunto la Cisl a Castelbuono dall’origine ai giorni nostri?

3) Cosa avete fatto per combattere il lavoro nero?

4) La Cisl è stato il sindacato che ha posto maggiore attenzione sui precari del Comune. Proponete soluzioni per la loro stabilizzazione?

5) Perché avete rifiutato l’invito di intervenire nella seduta del Consiglio comunale del 10 febbraio, in cui, tra i punti all’ordine del giorno, vi era la situazione dei precari?

6) Com’è finita la vicenda sulla verticalizzazione di tre precari che voi avete denunciato? Può farci una breve cronistoria?

7) Quali sono le altre categorie di lavoratori su cui ponete l’attenzione?

8 ) Voi avete intrattenuto rapporti con Gaspare Vitrano, il deputato regionale arrestato mentre intascava una tangente. Cosa c’era dietro questo rapporto: interessi o semplice amicizia?

9) Lei ha fatto un intervento nell’assemblea in cui è stato presentato il candidato sindaco Antonio Tumminello. Sta schierando il sindacato con Castelbuono Unita?

10) Durante il governo Berlusconi la Cisl e la Uil sono state responsabili della rottura dell’unità sindacale, creando spaccature interne e facendo perdere la fiducia nel sindacato. Cosa si augura per il futuro della Cisl?