Le 10 domande all’arch. Rosario Polisi

Dodicesima puntata della rubrica “il rompiscatole” a cura del giornalista-storico Giuseppe Spallino

1) Partiamo dal caso della mattonella che si ? staccata dalla facciata del palazzo municipale. Come fa a dire che si tratta di un caso isolato se ancora non ? stato fatto il collaudo?

2) Su questo blog un certo Domenico ha commento cos? l’accaduto: “Il fenomeno che si ? verificato non ? assolutamente da sottovalutare se il rivestimento in pietra non ? centinato come la parete. Poich? il formato della lastra ? di notevole dimensione, se le condizioni sono quelle della premessa, vuol dire che ? stato applicato un rivestimento piano su una superficie curva. Pertanto non ? da escludere che nel tempo, con condizioni climatiche variabili (estate ? inverno) come si verificano a Castelbuono, il fenomeno si possa facilmente ripetere”. Perch? non ha risposto?

3) Riguardo le barriere architettoniche, ? vero quanto sostiene l’avv. Mario Allegra che aver eliminato ai disabili la possibilit? di ingresso dalla porta principale non sarebbe rispettoso delle norme? Ed ? vero quanto ha recentemente sostenuto su questo blog l’arch. Nicola Piro che nell’accesso laterale mancano i corrimano che “dovrebbero consentire un agevole accesso alla Casa comunale oltre che a portatori di handicap, anche a persone disabili e ad anziani”?

4) Si sono riscontrate altre problematiche, oltre alla mattonella che si staccata, dentro o fuori il nuovo palazzo municipale?

5) E’ vero quanto ha dichiarato il capogruppo consiliare del Pd Carmelo Mazzola al quindicinale Suprauponti che nella variante in corso d’opera doveva essere ripristinato il primo progetto della facciata e invece si ? fatto tutto sua insaputa per farne uno nuovo?

6) Durante i lavori gli operai erano messi in regola o in nero?

7) Di che cosa si ? occupato al Castello?

8 ) Di quale altre opere pubbliche si ? occupato?

9) Gli incarichi pubblici che ha ottenuto sono stati per chiamata diretta o perch? erano stati fatti dei bandi di concorso?

10) Lei da tanti anni ? considerato uno stimato professionista, su questo non c’? dubbio. Ha mai cercato di coinvolgere e migliorare professionalmente suoi giovani e disoccupati colleghi?