Le donne del Consiglio non aderiscono a “Castelbuono Libera”

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO]
In riferimento all?articolo pubblicato su Castelbuono.org a cura di Redazione, il 3 marzo 2013, dal titolo ?Fabio Capuana aderisce a Castelbuono Libera?, si apprende dalla dichiarazione rilasciata dal coordinatore dello stesso movimento, Avv. Stefano Polizzotto, che una consigliera comunale avrebbe fatto richiesta di aderire al movimento ?Castelbuono Libera? e che la stessa non sarebbe stata accettata fino a quando non fosse fuoriuscita formalmente e pubblicamente dalle fila della maggioranza consiliare. A questo punto, chiediamo all?Avv. Polizzotto di sapere a quale consigliera comunale si riferisca, dato che, ad oggi, non risulta che nessuna delle donne che siedono in Consiglio abbiano mai espresso il desiderio, la volontà, la necessità di approdare al ?porto sicuro? rappresentato dal nascituro movimento politico in questo momento da lui rappresentato. Ci rammarica molto, constatare che si possa arrivare a fare dichiarazioni strumentali, pretestuose e senza alcun fondamento di verità solo per fini propagandistici volti esclusivamente a dare visibilità al suo movimento, alimentando false dicerie. Sarebbe stato bello, caro Avvocato avere più rappresentanze in Consiglio Comunale, purtroppo deve accontentarsi solo del Consigliere Fabio Capuana! Auguriamo al Vice Presidente del Consiglio di aver trovato finalmente la sua strada e di poter condividere con ?Castelbuono Libera? tutti quei valori che non ha più riscontrato nell’ Amministrazione della quale ha voluto fortemente far parte e della quale ancora oggi ricopre la carica di Vice Presidente. Le quattro donne del Consiglio, Calì Laura, Cucco Gian Clelia, Cusimano Anna Lisa, e Mazzola Annamaria, dichiarano fermamente di non aver mai manifestato l’intenzione di dissociarsi da ?Castelbuono in Movimento? per aderire al movimento “Castelbuono Libera”.

Le Consigliere Comunali
F.to Calì Laura
F.to Cucco Gian Clelia
F.to Cusimano Anna Lisa
F.to Mazzola Annamaria

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.