Le Fontanelle. Smontato il cantiere da piazza Castello. Ma non sembra affatto una buona notizia…

Condividiamo con i lettori alcune foto della piazza Castello (un paio di queste di Antonio Prestianni) senza le impalcature del cantiere. Apprendiamo inoltre che sarebbe scaduta la concessione e che, sull’eventuale ripresa dei lavori, non si avranno notizie prima di lunedì. A confermarcelo anche l’unico operaio, da mesi presente nel cantiere, come noi spettatore di un cantiere fermo da un bel po’ di tempo.
Ci auguriamo, al di là delle singole responsabilità e di tutta la disastrosa burocrazia che coinvolge e sconvolge le opere pubbliche in Italia, che lo scheletro dell’ecomostro non resti ulteriormente in quella piazza, che non diventi oggetto di contese tra Enti, ditte e soprintendenze o che, ne approfittiamo in anticipo, venga sostituito da un nuovo – magari non “eco”-  ma ugualmente “mostro” da piangerci negli anni a venire.

 

lefontanelle-cantiere2

4 Commenti

  1. Non ha ancora fine la storia di questo tetro edificio (…dal tetto in eternit?…)!
    Dove sono i solerti dirigenti dell’Assessorato ai BB.CC. e della Sovrintendenza ai Beni artistici e culturali? Rimangono in eterno ciechi, muti e sordi!…ma con regolari stipendi…
    Sono in ballo interessi pubblici e/o privati?
    Rivolgo un appello allo spirito “verde” dei castelbuonesi, finora incapaci di organizzare decise proteste ed una seria raccolta di firme rivolte alle più alte cariche provinciali (Prefetto), regionali e statali, responsabili della salvaguardia ambientale (grave impatto paesaggistico) e della tutela architettonica (il castello dei Ventimiglia), con la richiesta di dare “respiro” a questa antichissima piazza e con la prospettiva di aprire lo sguardo a 180° proprio sul Parco delle Madonie.
    Ci si può riuscire: basta la volontà. I benefici futuri sono ovvi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.