Le Madonie si presentano all’Expo con i fiori

[guidasicilia.it] L’opera di un gruppo di infioratori di Castelbuono nel cluster BioMediterraneo

Un gruppo di infioratori provenienti da Castelbuono, in provincia di Palermo, ha realizzato nel cluster BioMediterraneo di Expo Milano 2015 un’infiorata, con l’intenzione di promuovere il proprio territorio attraverso l’arte e la tradizione, utilizzando per la composizione materiali naturali tipici del luogo.

“L’idea è quella di rappresentare la nostra terra, la Sicilia e le Madonie, quindi la madre terra con i suoi prodotti naturali”
, ha spiegato Giovanni Lagrua, presidente dell’associazione Promomadonie. “E anche portare la testimonianza artistica della nostra terra con la Madonna del Gaggini e le opere dei fratelli Serpotta”.

Il soggetto floreale di quattro metri per cinque, rappresenta una Madonna con Bambino insieme al paesaggio delle Madonie e una donna che porta tra i capelli i prodotti della terra: olive, miele, formaggi, uva, agrumi, frutti, piante e fiori.
“La tradizione dell’infiorata a Castelbuono nasce otto anni fa con la collaborazione dei maestri infioratori di Noto – ha continuato Lagrua -. L’infiorata è un momento di aggregazione e di sviluppo turistico e culturale sul territorio delle Madonie.”

Una volta all’anno a Castelbuono per un fine settimana l’infiorata ricopre la via principale per una lunghezza di 75 metri. Il materiale utilizzato sono principalmente i fiori ma anche il terriccio delle Madonie, la polvere di carrubo e di caffè, il grano, la crusca e moltissimi fiori che cambiano in base alla tipologia dei colori da realizzare.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.