L’Ente parco Madonie attiva il PIST. Plauso dell’assessore Sorbello.

[DIARIODELWEB] L?Ente Parco delle Madonie in partnership con l?intero sistema istituzionale del territorio madonita, ha attivato la redazione del ?PIST Madonie?, avente come obiettivo la costruzione della ?Citt? a rete Madonita?.
I soggetti coinvolti nel Piano Integrato di Sviluppo Territoriale, oltre all?Ente Parco sono: i Comuni di Gangi (Capofila), Alimena, Blufi, Bompietro, Caltavuturo, Campofelice di Roccella, Castelbuono, Castellana Sicula, Cefal?, Collesano, Geraci Siculo, Gratteri, Isnello, Lascari, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Pollina, San Mauro Castelverde, Scillato e Sclafani Bagni, Provincia Regionale di Palermo, SO.SVI.MA. Spa e Gal ISC Madonie.

Progetto MUOS: l’assessore Sorbello chiede chiarimenti e un supplemento di istruttoria

Nel corso di una riunione nella sede del Comune di Gangi si ? deciso di partecipare al primo Avviso pubblico utile per la presentazione del Piano Integrato alla Regione Siciliana, previsto per la met? di novembre 2008, e di mettere a punto gli avvisi pubblici e gli schemi di convenzione che renderanno possibile la partecipazione dei privati alle misure programmate, che ammontano a 38.252.916 euro, con procedure di selezione di evidenza pubblica e mediante la presentazione di offerte per la concessione delle strutture pubbliche inserite nel PIST Madonie.
Per l’assessore regionale al Territorio, Giuseppe Sorbello, ?l’iniziativa dell’Ente Parco delle Madonie con il coinvolgimento di tanti soggetti pubblici tra cui il Comune di Gangi, capofila del PIST e che presto potrebbe entrare a far parte del Parco delle Madonie, ? altamente positivo per lo sviluppo turistico ed economico di questa vasta area madonita?.
Al fine di portare a compimento i progetti inseriti nelle tre aree di intervento in cui ? suddiviso il PIST (servizi alla comunit?, sistema socio sanitario e sistema museale) ? necessaria la partecipazione (tramite manifestazione di interesse) dei privati, che verranno coinvolti attraverso l?istituto della concessione delle strutture inserite nel nuovo strumento di sviluppo territoriale. Il termine per la presentazione delle manifestazioni di interesse scade il 27 ottobre 2008 alle ore 11.00 e la commissione, composta da cinque esperti, rispetto a ciascuna area di intervento per la valutazione delle offerte si riunir? presso il Comune di Gangi il 29 ottobre alle ore 10 in seduta pubblica.
?Il Parco delle Madonie -dice il commissario del Parco, Angelo Aliqu?- ? per sua natura un forum, una occasione di incontro per gli amministratori locali che qui hanno l’opportunit? di confrontarsi per sviluppare le progettualit? madonite. Consapevole di questo ruolo l’ente interviene nel Pist come coordinatore territoriale, dando il proprio contributo nell’individuare le linee guida di un piano di sviluppo socio economico che riconosca l’equilibrio eco-ambientale come necessario punto di partenza di ogni percorso progettuale sostenibile?.
Gli avvisi sono visionabili presso gli Albi Pretori di Comuni, Provincia, Ente Parco delle Madonie, GAL ISC Madonie e sul sito della SO.SVI.MA.

Di seguito l’elenco delle strutture inserite nelle tre aree di intervento del PIST.

SISTEMA DI SERVIZI ALLA COMUNITA?
(A) Comune di Alimena: Ampliamento della Villa Comunale comprensivo della realizzazione di un chiosco e del completamento dell?anfiteatro esistente.
(B) Comune di Campofelice di Roccella: Centro polivalente sportivo, composto da campo regolamentare per pallavolo/pallacanestro coperto e con tribune per il pubblico (da realizzare);
(C) Comune di Castellana Sicula: Realizzazione di Centro Policulturale composto da area di sosta per Camper (10 posti); parco naturale al cui interno ? presente parco archeologico, percorso salute, piscina, campetti, anfiteatro e struttura di ristorazione (in parte realizzato).
(D) Comune di Petralia Sottana: Impianti sportivi comprensivi di campetti di tennis e area di sosta per camper annessi alla Piscina Comunale in localit? S. Elia (da realizzare);
(E) Comune di Petralia Sottana: Riconversione ex Mattatoio comunale in Centro Servizi per imprese culturali composto da circa mq 300 di locali ad uso uffici e servizi (da realizzare);
(F) Comune di San Mauro Castelverde: Completamento arredo Convento Cappuccini da destinare a struttura centrale dell?Albergo Diffuso;
(G) Comune di Scillato: Completamento e miglioramento del Parco urbano dotato di struttura ad uso ristorazione, strutture sportive, anfiteatro ed un contenitore polivalente (da realizzare);
(H) Comune di Pollina: Completamento del parco urbano di Finale di Pollina dotato di anfiteatro, area parcheggio, bar-ristoro, piste pattinaggio e campetti polivalenti.

SISTEMA MUSEALE
– (A) Comune di Castelbuono: Convento di San Francesco da destinare a sede museale con servizi aggiuntivi quali sala polifunzionale, servizio caffetteria, book-shop e catering (da realizzare);
– (B) Comune di Collesano: Completamento ex Convento Frati Minori da destinare ad attivit? di foresteria per complessivi 16 posti letto e servizio di caffetteria (da realizzare);
– (C) Comune di Petralia Sottana: Riconversione della centrale idroelettrica Caterratti da destinare quale centro divulgativo per le Fonti Energetiche Rinnovabili (da realizzare).

SERVIZI SOCIO-SANITARI
(A) Comune di Bompietro: Casa protetta per anziani e relativo Centro diurno dotato di punto ristoro, ambulatorio, laboratori musicali ed artigianali ed auditorium (da completare).
(B) Comune di Blufi: Centro comunit? alloggio per minori, inabili ed anziani composto da due lotti funzionali dotati di ambienti e servizi per 12 ospiti gi? realizzati ed un secondo lotto avente pari capienza da realizzare;
(C) Comune di Castelbuono: Casa di riposo per anziani con centro diurno (da realizzare);
(D) Comune di Campofelice di Roccella: Casa di riposo e centro diurno per anziani con servizi di sala cinema, servizio mensa, sala attivit? paramediche, ambulatorio medico.
(E) Comune di Geraci Siculo: Centro per accoglienza ed ospitalit? disabili composto da n. 20 posti esistenti e da n. 20 posti in ampliamento oltre a servizi generali, locali ricreativi e sala conferenza per 100 posti (da realizzare);
(F) Comune di Gratteri: Casa di riposo per anziani con servizi medici sala ricevimenti e soggiorno, servizio mensa, servizio lavanderia.
(G) Comune di Isnello: Casa di riposo per anziani, dotata di servizi assistenza medica, servizio mensa, sala lettura (da realizzare).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.