Lettera aperta del Sindaco Cicero “Noi castelbuonesi”

La “castelbuonesità” esiste ed è probabilmente il prodotto sociale e culturale di una condizione ambientale, di un “complesso di superiorità” che fa capo all’orgoglio di appartenere ad una comunità concentrata, per secoli rimasta autonoma ed autosufficiente, e perciò preservata da processi di “contaminazione” e da spinte evolutive esogene, non sofferte e maturate.
(Alfredo Mario La Grua, Polittico Castelbuonese, Ed. Le Madonie, 1983)

In questa bellissima affermazione il 99% dei Castelbuonesi si riconosce. In ogni occasione infatti, si sottolinea l’orgoglio di appartenere a questa comunità.
E’ giusto evidenziare l’importanza della libera informazione, la quale, deve essere obiettiva, reale, senza condizionamenti e preferenze (anche politiche). I blog, i giornali on line, i social e la carta stampata, promotori della divulgazione, a volte
dimenticano il vero concetto di informare. E’ deludente leggere notizie sui blog che alterano la realtà, per il semplice gusto di offuscare e denigrare l’immagine di un avversario politico.
Si intraprendono ricerche, si collezionano articoli unite a fotografie, per raccontare falsità o verità parziali.
Nello specifico, mi riferisco alla redazione di Castelbuono live, che non perde occasione per screditare l’attività dell’attuale Amministrazione Comunale.
Alla comunità che mi ha dato fiducia per tre consiliature, voglio ribadire che la cosa più importante per me è quella di dimostrare la realtà di Castelbuono a coloro che ci seguono tramite i social da ogni angolo del Mondo confermare la “castelbuonesità” di cui abbiamo parlato in premessa.

I numerosi turisti e visitatori che giornalmente vengono a Castelbuono possono apprezzare il lavoro e l’impegno che mettiamo per renderlo gradevole, accogliente, pulito. Facendo apprezzare il “sistema paese” di cui la maggior parte di noi ha contribuito a creare. Chi non è mai venuto nella nostra comunità e si sofferma alla lettura degli articoli e dai video che puntualmente vengono pubblicati con cadenza settimanale, ha l’impressione che a Castelbuono vi sia un degrado urbanistico, sociale e di ordine pubblico. In poche parole che la comunità di Castelbuono sia totalmente allo sbando.

Per denigrare l’operato dell’attuale Amministrazione Comunale, la redazione di Castelbuono Live il 24.09.2020, ha pubblicato un articolo in cui mette a confronto opere pubbliche realizzate a Castelbuono negli ultimi tre anni e quelli di alcuni comuni viciniori.
Con modo pretestuoso viene pubblicata la foto e il finanziamento ottenuto dal Comune di Isnello con un importo di € 3.650.000 per la ristrutturazione della scuola elementare. Il Comune di Isnello ha acquisito questo finanziamento nella programmazione 2018 Scuola Sicura.
Alla stessa misura ha partecipato il Comune di Castelbuono a cui viene concesso un finanziamento di € 3.400.000 per la ristrutturazione, anzi la costruzione ex novo, della scuola Media Francesco Minà Palumbo sita in Via Sandro Pertini (vedi foto a lato).

Gli autori dell’articolo in modo alquanto discutibile, non parlano della Scuola Media e mettono al confronto il mancato completamento della Scuola S.Leonardo nella quale sono stati investiti € 1.000.000 negli anni 2012/2017 con un finanziamento avuto precedentemente dalla Giunta Cicero. Quell’opera per una serie di vicende tecniche risulta non collaudabile, quindi, oggi, ancora è chiusa ed è possibile utilizzarla solo in parte. Abbiamo riattivato la mensa scolastica, e
auspichiamo entro dicembre di trasferire cinque classi. Ciò è stato possibile grazie ad una relazione eseguita da un professionista e da un Professore Universitario dopo aver fatto diverse verifiche statiche sulla struttura.
In questi giorni abbiamo richiesto un ulteriore finanziamento di € 800.000 per completare la messa in sicurezza della scuola e ottenere il collaudo. Nei prossimi mesi daremo l’incarico per il progetto definitivo della Scuola San Leonardo.

Facendo riferimento al confronto sui campi di calcio, il Comune di Petralia Sottana ha dato l’incarico nel 1989 per il progetto della manutenzione straordinaria; Pollina progettazione interna nel dicembre 2018; Geraci Siculo ha dato l’incarico nel 2013 e Gangi nel 2011.
Vorrei sottolineare che per realizzare un’opera pubblica di una certa portata, gli incarichi vengono dati diversi anni prima. L’Amministrazione Comunale di Castelbuono, il 23.11.2017 ha dato incarico per l’aggiornamento e l’adeguamento del progetto definitivo per la realizzazione del manto erboso del campo di calcio L. Failla. Abbiamo partecipato al bando Sport e Periferia
nell’anno 2018, ai comuni al di sotto dei 5.000 abitanti, venivano assegnati 25 punti in più piazzandosi ai primi posti nelle graduatorie, mentre il nostro comune rimaneva fuori.

Si era valutata l’ipotesi di attivare un mutuo con il Credito Sportivo, il quale sarebbe stato tutto a carico del bilancio del Comune, pur non pagando gli interessi.
In queste settimane è stato riproposto il bando anno 2020” Sport e Periferia” con il finanziamento a fondo perduto. Oggi siamo nelle condizioni di partecipare a questo bando, infatti presenteremo il progetto cantierabile.

Per le Opere riguardanti la riduzione del rischio idrogeologico, il confronto è stato fatto con il Comune di Geraci Siculo, il quale ha ottenuto il contributo di 390.000 € per la progettazione di 3 opere. In altre parole quel Comune deve realizzare ancora i progetti.
L’Amministrazione Comunale di Castelbuono nel 2017 ha inserito in un’apposita banca dati della Regione Sicilia la frana di Via Ten. E. Forte che fino a quella data, presso gli Enti Regionali, non risultava quel dissesto. Abbiamo avviato pertanto l’iter, per acquisire il finanziamento e oggi siamo in graduatoria utile. In queste settimane è stato completato la procedura per affidare la progettazione. Auspichiamo che non ci siano ricorsi così da poter assegnare definitivamente l’incarico.

Per la ristrutturazione dei Teatri, il paragone viene fatto tra Castelbuono e Petralia Sottana. Infatti il Comune di Petralia Sottana ha dato l’incarico di progettazione nel 2013, invece per l’ex teatro Le Fontanelle, nel 2015 iniziavano i lavori con un finanziamento ottenuto durante la 2° Consiliatura Cicero.
Purtroppo per l’inadeguatezza del progetto rimodulato dopo il 2012, l’impresa non ha iniziato i lavori e il Comune ha rescisso il contratto. L’impresa ci ha fatto causa per danno, siamo soccombenti davanti alla magistratura per danni che ammontano da 200.000 ai 300.000€.

E’ giusto precisare che divenuto Sindaco nel 2017 dopo avere chiuso diverse vertenze, è stato dato dato l’incarico di progettazione nel 2019. Oggi abbiamo il progetto approvato con tutti i visti da parte della Soprintendenza, Genio Civile aspettiamo il decreto del finanziamento complessivo per 3.300.000 €. (foto)
Sarà realizzata una struttura polifunzionale con tutte le attrezzature da teatro rendendo quegli spazi utilizzabili tutto l’anno.

La cosa più eclatante è leggere il confronto fra il Parco Astronomico Gal Hassin e i nostri totem informativi. Il parco astronomico è stato realizzato per la caparbia testardaggine dell’ex Sindaco Mogavero, oggi è un patrimonio del mondo scientifico italiano, anzi possiamo dire internazionale costato tredici milioni di Euro e il Comune di Castelbuono è partner, in qualità di socio della
Fondazione.
I totem sono costati € 20.000 e sono di supporto all’ informazione turistica.
Un’altra opera che si è realizzata nel nostro comprensorio a San Mauro Castelverde è il Volo dell’Angelo che finalmente dà ulteriore visibilità a quel Comune, con un incarico di progettazione affidato nel 2017.

E’ veramente originale il paragone che si fa tra i Parchi Gioco del comprensorio eludendo quello che è stato realizzato al Parco delle Rimembranze di Castelbuono. Oltre a tagliare gli alberi ormai secchi e pericolosi, così come è stato fatto negli anni passati, abbiamo realizzato una area picnic con il finanziamento avuto da Fondazione con il Sud, tramite la Proloco. Si sono installati giochi che erano stati sistemati in modo improprio presso il giardino botanico di Palazzo Failla.
Abbiamo tolto il palco vetusto di tubi innocenti e pedane in legno, pericolosi per i fruitori del parco. Abbiamo effettuato la potatura delle siepi, aspettiamo l’assegnazione dei fondi da parte della Regione per installare altri giochi. Con l’arrivo delle prime piogge daremo seguito alla piantumazione di frassini e ulivi in modo da non arrecare ostacoli ai giochi. Abbiamo avuto un finanziamento dall’UNICREDIT per l’istallazione di giochi per ragazzi oltre i 14 anni. Inoltre con la Misura 7.5 abbiamo avuto un finanziamento per la ristrutturazione e l’efficientamento energetico del fabbricato esistente di quasi €200.000. Come ho affermato altre volte, alla fine di questa consiliatura Castelbuono avrà un parco gioco/ricreativo funzionale munito già di video sorveglianza e frequentato da numerosi ragazzi.

Questa strumentale polemica della redazione di Castelbuono Live, ci dà comunque, l’occasione per mettere in evidenza altri interventi che sono sfuggiti all’attenta analisi di chi ha redatto la ricerca, che ad onor del vero, sappiamo che sono persone culturalmente preparate che impegnano il loro tempo per la crescita culturale e sociale della nostra comunità.

Parliamo ora delle piste ciclabili realizzati a Finale di Pollina. Ci siamo sforzati di immaginare una pista ciclabile nel nostro centro urbano. abbiamo immaginato di realizzarla partendo da Pontesecco, passando per Via Antonio Spallino, girando per la Santa Croce fino a a Piazza Margherita, salendo da Via M. Levante con una fermata all’ex Cine Teatro le Fontanelle.
Mettendo da parte l’ironia, è giusto precisare ai lettori che il Comune di Pollina per realizzare le piste ciclabili di Finale di Pollina, territorio pianeggiante, e per l’acquisto delle isole mobili destinate alla raccolta dei rifiuti per le contrade, ha utilizzato i fondi per l’efficientamento energetico anno 2019/2020.

Noi abbiamo utilizzato 140.000 € delle due annualità, per definire il progetto di illuminazione interna ed esterna della Casa Comunale, dell’ex Banca di Corte in Piazza Margherita e di Casa Speciale. Con questi tre lavori, oltre a rendere decoroso le nostre strutture pubbliche, avremo un grosso risparmio energetico.

E’ sfuggito a coloro che hanno analizzato le opere pubbliche nei diversi Comuni, che in un’assemblea pubblica, abbiamo presentato il progetto di abbattimento delle barriere architettoniche del Castello, monumento più importante del nostro paese, per un importo
complessivo di 530.000 €, progetto che ha ottenuto tutti i visti dagli Enti preposti, bisogna
soltanto espletare la gara per l’affidamento dei lavori. Nelle prossime settimane inizieranno i lavori per la riqualificazione energetica della Scuola Materna di fronte l’ex carcere per un importo di 319.575 €.

Dimenticavo, ancora al Castello sempre con un progetto preparato dopo il 2017, realizzeremo due interventi che prevedono in una stanza adiacente alla Corte del Castello, i servizi igienici per i normodotati e portatori di Handicap, e il recupero della stanza del Centimolo, da sempre utilizzata come magazzino che sarà adibita anch’essa per attività culturali.
Potrei dilungarmi ancora per raccontarvi dell’intervento da effettuare nelle prossime settimane all’elisuperficie che permetterà agli elicotteri di poter atterrare anche di notte. Ricordiamo che l’elisuperficie autorizzate di notte la più vicina si trova a Palermo e a Barcellona Pozzo di Gotto.

Fermiamoci qua. Avremo altre occasioni per parlare di altri finanziamenti . Voglio ribadire al paese reale, quello che ogni giorno lavora e dà prestigio alla nostra Castelbuono, che questa Amministrazione Comunale farà di tutto per ottenere altri finanziamenti per opere pubbliche senza tralasciare nessuna occasione .

Ricordo a questi attenti osservatori, che il patrimonio edilizio del nostro Comune dopo gli interventi di ristrutturazione con finanziamenti pubblici.è tutto fruito e messo a reddito.
L’azione dell’Amministrazione Comunale e del Sindaco non si ferma soltanto nel raccogliere qualche finanziamento. Castelbuono, le sue strutture culturali sono punto di riferimento e di confronto con altre realtà Regionali, Nazionali e Mondiali.

Siamo orgogliosi del lavoro che stiamo portando avanti, e certi di non aver posto ostacoli nel contributo di altri, poiché insieme possiamo far crescere “il sistema paese“ e orgogliosamente affermare la nostra Castelbuonesità.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.