Lettera dei lavoratori forestali alla Regione. “Sugli arretrati contrattuali dei lavoratori del servizio antincendio e sulle graduatorie uniche non si può più giocare”

Al Presidente della Regione On. Rosario Crocetta                                                                        

al Presidente dell’Ars On. Giovanni Ardizzone

 ai Gruppi Parlamentari presenti all’Ars

a tutti i Deputati

 

Presidente, Assessori, Onorevoli tutti.

Sugli arretrati contrattuali dei lavoratori del servizio antincendio e sulle graduatorie uniche non si può più giocare, di tutto parlate tranne che di questo. A nessuno interessa affrontare questo problema, sembra che ci sia un bell’ inciucio in corso per far finta di niente. No Presidente, no Assessori, no Onorevoli tutti, non possiamo continuare a subire esiamo costretti nostro malgrado a ritornare sull’argomento. In data 4 marzo abbiamo coinvolto anche il Prefetto e dopo quella lettera sembrava che avevate recepito la nostra rabbia, infatti in occasione dello sciopero dell’11 marzo, Lei Presidente, aveva preso l’impegno di ripristinare il capitolo per pagare gli arretrati contrattuali del comparto antincendio ( http://forestaliantincendiosicilia.blogspot.it/2014/03/sciopero-11-marzo-ecco-uno-per-uno-gli.html ), ma era tutto un bluff perchè serviva a calmare la piazza.

Ve lo ripetiamo ancora una volta:  Ai lavoratori dell’antincendio di tutta la Sicilia, ci dovete circa il 35% degli arretrati contrattuali del vecchio CCNL 2006/2009 e voi continuate a fare orecchie da mercante.

L’altro tema che sta tenendo banco in questi giorni sono le cosiddette “Maledette Graduatorie Uniche”, non riusciamo a capire quale criterio sia stato adottato:

Ci sono lavoratori con 0 anni di sevizio nel contingente a 101 giornate e lavoratori con tre anni fuori dalla suddetta fascia;
Ci sono lavoratori con 4 anni di servizio nel contingente a 151 giornate e lavoratori con 15 anni fuori dalla suddetta fascia;
Ci sono anche Oti con 0 anni di servizio.
Adesso anche agli altri bisogna riconoscere un diritto acquisito sul campo, ovviamente senza togliere niente a nessuno.

Noi siamo ignoranti, ma umilmente Vi suggeriamo alcune proposte.
Visti gli innumerevoli ricorsi presentati dai lavoratori e i continui scontri tra chi vanta più anzianità di servizio (art.49) e chi vanta più anzianità di contingenza (art.48), sarebbe opportuno stilare una graduatoria unica forestale, che si basi sulle giornate lavorative effettuate da ogni singolo lavoratore con l’Amministrazione Forestale. A parità di giornate vale la maggiore età anagrafica. Attenzione, questo deve valere esclusivamente dopo aver previsto due sole fasce o contingenti, Oti e 151nisti, solo con questa mossa può ritornare il sereno tra i lavoratori, non solo, si ridà la dignità ad ognuno di noi. Non è mai troppo tardi, si può sempre ripartire dalle 151 giornate, perchè nella nostra amata e abbandonata terra c’è tanto da fare! Pensiamo per esempio ai siti archeologici, alle (polveriere) strade piene di erba secca, al dissesto idrogeologico, ecc.

Presidente si ricorda cosa mi aveva scritto quando ha deciso di candidarsi alla Presidenza della Regione?
Crocetta: Non si può essere precari a vita. Si possono trovare tante soluzioni produttive per stabilizzare i precari. discutiamone insieme. Intanto Guarderò il sito. Altro che discutere, siamo stati abbandonati e siamo più precari di prima, ecco la prova di un 101nista:.

Anno 2007. Giornate previdenziali 106
Anno 2008. Giornate previdenziali 112
Anno 2009. Giornate previdenziali 127
Anno 2010. Giornate previdenziali 135
Anno 2011. Giornate previdenziali 151
Anno 2012. Giornate previdenziali 126 

Poi il vuoto all’improvviso


11 Novembre 2012
il Presidente della Regione festeggia la propria elezione a Palermo, Piazza Politeama.
Il neo Governatore Crocetta: I forestali li hanno fatto soffrire per tutta l’estate, è una vergogna, questo all’estero si chiama salario minimo garantito, si tagliano gli stipendi dei forestali e non si vogliono tagliare i 400 mila euro all’anno del Segretario Generale dell’ ARS. Lo avevamo anche applaudito. Video. https://www.youtube.com/watch?v=bzUnr1XclUg  

Concludo, tra le 39.343 email ricevute dal Governo Renzi contenenti idee, consigli e critiche sulla riforma della Pubblica Amministrazione, c’è anche quella (se ci azzeccasse) del Blog dei Lavoratori Forestali e degli Addetti allo Spegnimento Incendi della Regione Sicilia, che con la sua proposta cerca di far uscire dal precariato i lavoratori del comparto, la conferma mi è arrivata direttamente dal Ministro Marianna Madia. Ci aspettiamo ora un impegno preciso dal Governo. Speriamo bene!

 

Cordiali Saluti

Michele Mogavero

Responsabile del blog. http://forestaliantincendiosicilia.blogspot.it