Lettera del Pd sugli ex iscritti

(MADONIELIVE.COM – Giuseppe Spallino) Il Circolo del Partito Democratico ha inviato una lettera al segretario nazionale Pier Lugi Bersani, al segretario regionale Giuseppe Lupo, al segretario provinciale Vincenzo Di Girolamo e alla stampa locale, che di seguito pubblichiamo:

«Il circolo del PD di Castelbuono i suoi iscritti, gli eletti nelle istituzioni, del presente e del passato, hanno sempre inteso la politica come servizio alla comunità e l?appartenenza ad un Partito motivo di orgoglio per far parte di una grande storia collettiva.
Il circolo del PD di Castelbuono ritiene doveroso tutelare i propri iscritti, che con grande sforzo ogni giorno rinnovano il proprio impegno verso un progetto di miglioramento culturale e sociale della comunità italiana che riesca ad allontanare ogni spinta individualista e qualsiasi personalismo non finalizzato al bene comune.
A Castelbuono, nel corso delle scorse elezioni amministrative, alcuni ex iscritti al circolo del PD locale hanno tenuto, a nostro avviso, un comportamento intollerabile che viola il nostro codice etico, le regole delle elezioni primarie e aggiungiamo noi, la Decenza Politica.
Autocandidature a prescindere dalle decisioni del partito; atteggiamento di disprezzo delle regole e delle decisioni assunte democraticamente attraverso le primarie; Trasformismo e sostegno da parte degli ex-tesserati al PD di una lista di centro-destra ?Castelbuono in Movimento? il cui candidato Sindaco Antonio Tumminello, poi eletto, appartenente al Pid di Romano e amico di Cuffaro.
Diretta partecipazione alla lista avversa al candidato del PD che ha visto:
Antonino Brancato (consigliere uscente eletto nelle fila del PD) come Assessore designato nella giunta del Sindaco Tumminello;
Pietro Ferrauto (consigliere uscente eletto nelle fila del PD) candidato nella lista di Tumminello ?Castelbuono in Movimento?;
Santi Leta (Assessore nella giunta di centro sinistra 2002-2007 e ex segretario PD) candidato nella lista di Tumminello ?Castelbuono in Movimento?;
Carmelo Mazzola (ex capogruppo del PD al Consiglio comunale, funzionario della CGIL e candidato sconfitto alle primarie) che ha sostenuto pubblicamente i candidati nella lista ?Castelbuono in Movimento? e il Sindaco Tumminello;
Domenico Prisinzano (consigliere comunale uscente eletto nelle fila del PD) che fino alla data delle primarie e alla presentazione del candidato Sindaco del PD all?assemblea degli iscritti, ha rivestito il Ruolo di Segretario del Circolo del PD di Castelbuono che ha sostenuto pubblicamente i candidati nella lista ?Castelbuono in Movimento? e il Sindaco Tumminello.
Atteggiamenti o condotte che tutte le Democratiche e i Democratici che interpretano la politica come servizio alla comunità e non come vetrina per soddisfare le proprie ambizioni, non possono e non vogliono accettare o far finta che non siamo mai esistite e per queste ragioni riteniamo queste persone non gradite nel Circolo PD di Castelbuono.
In un momento così delicato della vita politica italiana, qual è quello che stiamo attraversando, caratterizzato da un profondo sentimento di disaffezione nei confronti della politica da parte dei cittadini non si può e non si deve soprassedere su comportamenti, come quelli sopra citati, che certamente rientrano nelle libertà dei singoli individui ma che riteniamo pericolosi come esempio di stile per i cittadini, per le generazioni future, per la democrazia, per la coerenza e la maturità politica di un partito e di una comunità: per Castelbuono.
Sono comportamenti che non appartengono ai democratici ed a quanti in nome del partito e dei cittadini che li hanno eletti hanno lavorato con spirito di servizio spendendosi anche nell?attività amministrativa di Castelbuono per ben 20 anni.
Cordiali saluti

Il Circolo del PD di Castelbuono»