Lettera di diffida Comune di Castelbuono – Trasferimento cani randagi

Castelbuono, 26.05.2020

All’attenzione di
Sindaco di Castelbuono
Comando di Polizia Locale Castelbuono
ASP Veterinaria Termini Imerese
Ditta Michele Macaluso

Oggetto: atto di diffida al blocco immediato della movimentazione di animali randagi detenuti presso il canile di Isnello

La presente in nome e per conto del sig. Enrico Rizzi, Capo Segreteria Nazionale del Partito Animalista Europeo, domiciliato presso lo Scrivente, che ha ricevuto all’uopo mandato professionale.
Con nota prot. 8875/2020 il Comando di PL di Castelbuono ha disposto la movimentazione di cani randagi dalla ditta del sig. Michele Macaluso – rifugio di Isnello – alla struttura di Trabia gestita dall’Associazione AGADA.
In tale ultimo senso si dispone altresì che la movimentazione degli animali avvenga per il tramite dell’Associazione I Delfini, incaricata, per l’appunto, di “procedere all’organizzazione della movimentazione dei cani interloquendo con i responsabili dei rifugi interessati”.
In primo luogo corre obbligo rilevare che la nota prot. 8875/2020 è affetta da totale illegittimità, dal momento che non specifica:

  • quale sia il titolo di coinvolgimento dell’Associazione I Delfini;
  • le modalità con cui si sia addivenuti all’individuazione finale della scelta di detto soggetto (in confronto con altri soggetti operanti nel settore);
  • se l’Associazione predetta sia o meno coinvolta a titolo oneroso o gratuito, o se del caso con rimborso spese;
  • fa difetto assoluto il necessario impegno di spesa;
  • fa difetto assoluto il parere di regolarità tecnica e contabile;
  • se l’Associazione disponga di mezzi e personale certificato idoneo alla movimentazione di animali, con annessa elencazione specifica dei mezzi da utilizzare e del personale da impiegare.

Già solo i predetti rilievi rendono palese che si sia in presenza di una palese illegittimità dell’atto che ne impone l’immediata revoca in autotutela da parte dell’Amministrazione predisponente.
Ma ancora, stando a quanto riferito allo Scrivente l’Associazione AGADA di Trabia dispone esclusivamente di un’autorizzazione sanitaria e non già della specifica attestazione di titolarità della qualifica di rifugio sanitario, documentazione quest’ultima invece integralmente in possesso dell’attuale struttura di collocazione dei cani randagi del Comune di Castelbuono.
All’uopo si rende necessario quindi acquisire la relativa documentazione, che sarà oggetto di immediatamente consequenziale istanza di accesso agli atti da parte del soggetto rappresentato.
Nelle more già solo i rilievi mossi in ordine alla pacifica, palese e non sanabile illegittimità dell’atto prot. 8875/2020 rende del tutto illegittima la movimentazione degli animali dall’attuale sede di loro collocazione.

Per l’effetto di tutto quanto sopra detto, tenendo conto che ove si dia corso alla movimentazione degli animali si ricadrebbe nell’ambito dell’ipotesi di cui all’art. 323 c.p., sono con il presente atto a formalmente diffidare il Comune di Castelbuono a voler disporre l’immediato blocco della programmata movimentazione dei cani randagi in atto detenuti presso il rifugio di Isnello della ditta Macaluso.

Si richiede all’ASP veterinaria competente di voler disporre gli opportuni accertamenti sulla struttura di Trabia al fine di fugare ogni dubbio in ordine alla regolarità documentale della struttura allo scopo destinato.

Si rappresenta, per completezza di esplicazione del mandato professionale ricevuto, che ove non si dia corso alla presente diffida si procederà a segnalare l’abuso all’Autorità Giudiziaria competente, con richiesta di adozione di urgenti misure cautelari volte ad impedire la commissione dell’illecito.

Con osservanza.

Avv. Alessio Cugini

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.