Lia Romé: “La mia è una candidatura di cambiamento. Cicero rispetti l’esito del voto”

Il Movimento civico Andiamo Oltre attraversa un momento pubblico di dialettica che non può che fare bene alla nostra comunità. Il comizio di domenica sera di Mario Cicero ne è un esempio chiaro. 
Sono da sempre convinta che la democrazia ed il confronto stiano alla base di tutto in politica, e che la sintesi dei processi democratici vada per questo rispettata. Voglio ricordare a me stessa che il giudizio ultimo non è appannaggio del singolo, ma va sempre affidato alle urne e quindi ai cittadini. Pertanto chiedo a Mario Cicero di restare dentro “Andiamo Oltre” rispettando l’esito del voto assembleare, come in passato è successo nei suoi confronti. 
La mia è una candidatura di cambiamento che porta con sé un bagaglio di esperienza che sarebbe ulteriormente arricchito anche dall’esperienza di chi ha già governato questo paese. Sono convinta, infatti, che non è affidandosi a prove di forza che si affrontano e si risolvono i problemi della nostra comunità.
 
Il percorso dentro “Andiamo Oltre” è stato limpido, e non ha visto nessuna ingerenza esterna che alcuno possa dimostrare. Pertanto sento il dovere di continuare, di rispettare gli impegni presi e la parola data per dare a questo percorso politico un senso e per riscrivere, insieme ai castelbuonesi una nuova storia di rinascita. Lo faremo insieme. Lo faremo con umiltà, con chi ci vuole stare, perché noi abbiamo il dovere di cambiare. Perché noi abbiamo il sogno di Andare Oltre.
 
Lia Romè
Candidata Sindaco di Andiamo Oltre

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.