L’On Faraone replica alle perplessit? della LAV

Assemblea Regionale Siciliana
GRUPPO PARLAMENTARE PARTITO DEMOCRATICO
On. Davide Faraone

Palermo, l? 3 novembre 2008

Al via i piani di cattura e/o di abbattimento per la fauna in sovrappopolamento. Nessuna genericit? nella legge contro i ?cinghiali? n? nessun analfabetismo giuridico, n? inciucio. Quelle della LAV sono solo esagerazioni giornalistiche.

Grazie alla legge approvata dall?ARS sul controllo della fauna selvatica, nonostante i rilievi del Commissario che non ne stravolgano l?ispirazione di fondo, gli enti parco possono ora predisporre il piano di cattura e/o abbattimento che prima non era loro consentito. Uno studio tecnico-scientifico che sar? valutato da parte del Comitato scientifico delle aree protette e che sar? adottato con Decreto dell?Assessore regionale all?Agricoltura, determiner? come controllare ?la popolazione faunistica in sovrannumero, le quantit?, le modalit? e il periodo di svolgimento delle operazioni di cattura e/o di abbattimento?.
? quanto afferma l?on. Davide Faraone presentatore della proposta di legge, il quale giudica fuorvianti e false le affermazioni fatte circolare dalla LAV e pubblicate dal Giornale di Sicilia di sabato scorso.
?Con la legge da me proposta, condivisa dalla III Commissione e approvata all?unanimit? dall?ARS, ci si ? riferiti alla legislazione vigente a livello nazionale per il controllo della fauna selvatica e per le aree naturali protette. Bastava leggere la relazione di accompagnamento al disegno di legge per rendersi conto che nessun grossolano analfabetismo giuridico n? generiche affermazioni fuorvianti n? l?apertura indiscriminata della caccia ai cinghiali nelle aree protette per fare le salsicce, era stato proposto ed ? stato approvato dall?ARS. Semplicemente, consentire anche nella Regione siciliana, cos? come avviene in tante altre regioni e in diversi parchi d?Italia, l?adozione di quegli strumenti idonei e adeguati a garantire condizioni di equilibrio ecologici e di normale svolgimento delle attivit? agricole laddove essi sono stati alterati?.
La cosa che appare incomprensibile nelle affermazioni gratuite fatte circolare della LAV ? prosegue l?On. Faraone – e che a livello nazionale le definizioni che oggi la LAV contesta non hanno ingenerato nessuna incomprensione; le stesse parole nel contesto della norma regionale approvata dall?ARS, invece, per lo zelante protezionista regionale, diventano generiche tanto da potervi ricomprendervi anche l?uomo e tali da suscitare paradossi e ironia.
E? mistificante quanto divulgato dalla LAV perch? la formulazione contenuta nella legge (specie domestiche inselvatichite ? tale da costituire un pericolo per l?uomo o un danno rilevante per le attivit? agro-silvo-pastorali?, ? tuttora prevista dalla disciplina di massima delle attivit? esercitabili in ciascuna zona del Parco delle Madonie di cui al D.A. Territorio e Ambiente del 18 aprile 1996, n? 263 ed ? principio sancito dalla stessa legislazione nazionale a cui ci si richiama.
?Non si tutela l?ambiente e la natura con il fondamentalismo del no e la rigidit? della difesa dello status quo. Si difende l?ambiente e si rafforza una coscienza ambientale con una corretta gestione dei parchi, una appropriata normativa e una attenta legislazione che metta le aree protette nelle condizioni di poter dare risposte legittime ai tanti cittadini che non ne possono pi? di assistere impotenti ad un grave e reale problema quale quello del soprannumero di fauna selvatica?.
Infine, conclude l?On. Faraone, saranno i piani a stabilire le finalit? della fauna catturata e/o abbattuta che, non modificandosi il comma 7, dell?art. 4 della legge regionale 1 settembre 1997, n. 33, pu? essere destinata ?? se commestibile, in beneficenza ad orfanotrofi e centri di prima accoglienza, mentre quella catturata pu? essere utilizzata a scopo di ripopolamento?.
I cittadini possono stare tranquilli: la legge consentir? migliori condizioni di abitabilit? e vivibilit? dell?area protetta per tutti salvaguardia degli habitat naturali e delle attivit? agricole

On. Davide Faraone

***
La posizione della LAV Sicilia ? consultabile all’indirizzo: http://www.lavsicilia.it/index.php?option=com_content&task=view&id=113&Itemid=27