Lorenzo Palumbo candidato al Consiglio comunale di Palermo

(MADONIELIVE.COM – Giuseppe Spallino) Il professor Lorenzo Palumbo, castelbuonese, presidente dei Verdi di Palermo, sarà candidato al Consiglio comunale del capoluogo siciliano con una lista che sostiene Leoluca Orlando. Ecco perché ha scelto di candidarsi:

?Ho deciso di candidarmi al Consiglio comunale di Palermo perché credo sia giusto ascoltare la voce di tante persone che sognano una città a misura d’uomo e non si sentono rappresentate dalle solite facce.
Chi mi chiede di impegnarmi è stanco di vivere in una città sporca, inquinata dal PM10, senza depuratori, con le falde acquifere in pericolo e con gran parte dei quartieri in stato di pluriennale degrado sociale e ambientale. Altresì, il dissesto economico-finanziario in cui versa il Comune di Palermo impone scelte di sobrietà e di rigore che può adottare solo chi ha già un’indipendenza economica e non si muove sotto la spinta di blocchi di interesse come il sottoscritto. In tema di lavoro, non prometto posti a nessuno, ma mi impegnerò affinché vadano a casa quelli che non compiono il proprio dovere. In questo momento stiamo scrivendo il programma con il candidato sindaco professor Leoluca Orlando, ma mi sento già di fornire qualche elemento per una valutazione degli elettori: fotovoltaico sui tetti degli uffici comunali per abbattere i costi di energia e mettere a lavoro circa 1.000 persone tra tecnici, installatori, elettricisti; chiusura del centro storico alle auto per ridare slancio ai negozi colpiti dalla crisi e dalla concorrenza dei centri commerciali; rilancio di Palermo come città d?arte mondiale e nuove misure di sviluppo turistico; piani di recupero edilizio del centro storico e stop al consumo di suolo; recupero e valorizzazione delle coste e dei porticcioli con attività economiche e turistiche; raccolta differenziata con sistema premiante per i cittadini virtuosi; edilizia scolastica; piste ciclabili e zone verdi; riqualificazione delle periferie; recupero e valorizzazione della gastronomia e della pasticceria palermitana; reti di servizi sociali per i più svantaggiati e c?è molto altro in lavorazione.
Ai castelbuonesi che risiedono a Palermo e potrebbero votare per me, io lo spero, vorrei inviare un messaggio chiaro e forte: non scenderò mai a patti con nessuno sui valori della legalità e della tutela dell’ambiente. Lavorerò per il bene comune e non farò sconti a nessuno sul piano etico, a cominciare da me stesso?.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.