Madonie, i circoli Pd a difesa di ospedale e punto nascite

[LAVOCEWEB] Prima i sindaci, ora i circoli del Pd delle Madonie difendono i punti nascita e criticano con accenti anche duri i tagli della sanità decisi dalla Regione. I circoli del partito democratico hanno messo a punto la loro opposizione in una riunione a Petralia Sottana.
Al termine dell?incontro, organizzato per affrontare la cronica emergenza dell?ospedale madonita, è stata espressa ?indignazione per il vergognoso mercato delle deroghe messo in atto dal governo della Regione siciliana di cui il Pd è sostenitore di maggioranza?.
Univocità di vedute hanno caratterizzato la riunione dalla quale è emersa la volontà di investire direttamente i segretari regionale e provinciale del partito democratico e tutti i rappresentanti nel parlamento regionale del pd ?con l?obiettivo di dire basta?. Così è scritto in una nota nella quale viene ribadito il ?ruolo fondamentale della struttura madonita nel rispondere ai bisogni essenziali delle comunità? e nell?affermare il ?diritto di cittadinaza sociale delle popolazioni di questa area interna montuosa della Sicilia?.
Secondo il Pd non può essere tagliato il punto nascita dell?ospedale sulla base della ?logica dei numeri e di una concezione prettamente aziendale della sanità regionale?. Essenziale è invece il fatto che ?il diritto alla salute venga, così come da Costituzione, garantito a tutti i cittadini, soprattutto in quelle aree marginali come sono le Alte Madonie, molto distanti dalle grandi strutture ospedaliere siciliane e già economicamente depresse?.
I circoli del Pd delle Madonie non accettano che si continui ancora a tagliare sulla sanità locale ?in modo indiscriminato e senza tener conto delle drammaticità del territorio?, il cui destino non può essere segnato dalla ?incomprensibile visione strategica delle politiche sanitarie regionale e dall?indolenza e disattenzione del nostro partito?. E chiedono il rilancio della struttura pubblica madonita rivendicando una ?missione specifica aggiuntiva che collochi l’importante struttura ospedaliera al centro dell?offerta sanitaria regionale?.
I circoli territoriali delle Madonie, si legge ancora nella nota, si oppongono alla ?discriminazione operata nei confronti di questa comunità e alle inaccettabili scelte ai danni del diritto alla salute sulle Madonie che, di fatto, stanno determinando l?agonia di un polo ospedaliero?.
Il Pd locale rileva che ?se deroghe sui punti nascita debbano essere previste, fermo restando il rispetto per i disagi per le isole minori, sicuramente la prima deve riguardare l?ospedale di Petralia Sottana, che, collocato a mille metri sul livello del mare e collegato con una viabilità disagiata ai centri urbani più grandi, costituisce il nosocomio più elevato di tutta la regione?.
Al governo regionale viene poi mandato un monito: ?Un governo che non si occupi dei disagi di una comunità in forte difficoltà e che non asseconda le legittime richieste, non è il nostro governo. Pertanto, se questo modo di operare, decisamente discriminatorio in materia di sanità, rimane tale, i circoli delle Madonie chiedono al partito democratico siciliano di riconsiderare in termini nuovi il legame con il governo del presidente Crocetta?.
I circoli del Pd danno queindi un mandato molto preciso ai propri dirigenti e alla rappresentanza siciliana: quello di farsi interpreti nelle sedi politiche e istituzionali di una legittima esigenza della comunità montana delle Madonie.
?Pronti ? avvertono ? a qualsiasi forma di contrapposizione politica e di protesta, a fianco della comunità madonita e possibili fautori di forme di contrasto rispetto a norme dannose per la nostra popolazione già in forte difficoltà?.

1 commento

  1. ?Un governo che non si occupi dei disagi di una comunità in forte difficoltà e che non asseconda le legittime richieste, non è il nostro governo. Pertanto, se questo modo di operare, decisamente discriminatorio in materia di sanità, rimane tale, i circoli delle Madonie chiedono al partito democratico siciliano di riconsiderare in termini nuovi il legame con il governo del presidente Crocetta?.
    FINALMENTEEEE !!!! Era ora !!!! Ma mi chiedo: E fino ad oggi dove sono stati ??????

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.