Madonie Jazz Orchestra. Due tappe madonite per un progetto che continua a crescere

madonie-jazz-orchestra

Due tappe di successo per la Madonie Jazz Orchestra, lo splendido progetto musicale di cui già in passato abbiamo dato notizia in questo sito. Domenica 17 agosto è stato il palco del Castelbuono Jazz Festival (qui nella foto di Giuseppe Cucco) a dare il giusto tributo, in termini di pubblico ed applausi, alla formazione diretta dal M. Vito Giordano; due giorni dopo a Petralia Sottana, presso l’Anfiteatro Pineta comunale.

Alla serata castelbuonese ha assistito anche la senatrice Rosa Maria Di Giorgi, membro della Commissione Cultura del Senato, che – al termine del concerto – ci ha manifestato il proprio apprezzamento per la qualità del progetto e l’impegno a segnalare, laddove se ne riscontrino di utili, occasioni e opportunità per l’affermazione della MJO.

Madonie Jazz Orchestra è un progetto nato dall’unione di diversi musicisti diretti dal M. Vito Giordano, trombettista, docente al Conservatorio V. Bellini, direttore del Brass Group di Palermo nonché coordinatore dell’Orchestra Jazz Siciliana.

Lo scopo dell’orchestra è quello di diffondere la musica jazz soprattutto nel territorio madonita, un genere musicale che in quest’area geografica è molto apprezzato grazie alla nascita, quasi vent’anni fa di Castelbuono Jazz Festival, è che ha dato i natali a numerosi musicisti, oggi di fama internazionale; primo tra tutti proprio il M. Vito Giordano nato a Castelbuono.

Un organico di ben 36 elementi per un progetto ambizioso e forse unico che riunisce professionisti di ritmica di base ma anche con una sezione fiati di grande impatto emozionale.

L’orchestra si avvale anche di cinque vocalist straordinarie che completano in modo armonioso l’ensemble.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.