Mafia, condanna a 10 anni per due fratelli di Polizzi

I fratelli David e Santo David, imprenditori di Polizzi Generosa, sono stati condannati a dieci anni ciascuno per concorso esterno in associazione mafiosa. Stessa condanna per un imprenditore di Gela, Francesco Cammarata. La sentenza, emessa dal tribunale di Caltanissetta, va oltre la stessa richiesta (sette anni) del pubblico ministero. Assolto invece un quarto imputato, Francesco Lo Cicero, di Licata.
I tre imprenditori condannati sono considerati vicini a Cosa nostra: le loro imprese sarebbero state favorite nella fornitura di materiali inerti alla “Calcestruzzi spa”. L’indagine era culminata nel 2010 con una serie di arresti nell’ambito di un’inchiesta sul cemento impoverito. Ai fratelli David è stato contestato però il collegamento con gruppi mafiosi della provincia di Caltanissetta di cui hanno parlato diversi pentiti. “. Cosa nostra, secondo l’accusa, avrebbe intimidito e scoraggiato altri imprenditori a proporsi in questa attività in cambio di denaro proveniente dalle sovrafatturazioni sul trasporto degli inerti, settore nel quale operavano i fratelli David la cui impresa è stata confiscata. I quattro imputati sono stati assolti dalle accuse di illecita concorrenza per non avere commesso il fatto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.