Mafia, sequestrati beni per 104 milioni di euro.

[LA SICILIA – 30 Ottobre 2006]

La guardia di finanza di Palermo ha sequestrato beni mobili e immobili pari a 104 milioni di euro ad Angelo Prisinzano, imprenditore di Castelbuono operante nel settore dei trasporti su strada a livello nazionale e internazionale, e di altri due soggetti, tutti già arrestati nel febbraio 2005 per associazione a delinquere di stampo mafioso.

Le indagini economico-patrimoniali, delegate dalla Procura di Termini Imerese, hanno permesso di accertare una notevole sproporzione tra l’ingente patrimonio individuato e i modesti redditi dichiarati dalle tre persone e dai rispettivi nuclei familiari.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.