Magda Culotta pronta per Montecitorio: “Credo in un’Italia che cambia rotta”

[LAVOCEWEB] Le Madonie fanno spazio alle donne in Camera dei deputati. Le elezioni politiche hanno portato a Montecitorio la più giovane tra i sindaci di Sicilia. A soli 27 anni Magda Culotta, “sindaca” di Pollina”, arriva al “Palazzo” e garantisce che porterà con sé le necessità del territorio che l’ha scelta con 3029 preferenze alle Primarie del 30 e 31 dicembre.

Le abbiamo chiesto quale sarà il suo impegno, sia come donna che come rappresentante del territorio madonita. Magda Culotta, emozionata ma serena, si è detta pronta all’impegno istituzionale che la coinvolgerà a partire dalla prima seduta, il 15 marzo. “Il mio primo pensiero, non appena sarò a Montecitorio, andrà alle donne e alle madri”, ha raccontato alla Voce. “Per troppi anni le italiane sono state costrette a scegliere tra realizzazione affettiva e carriera, tra il desiderio di diventare mamme e quello di affermarsi sul lavoro. C’è, su questo tema, ancora moltissimo da fare per costruire una vera parità. Questo sarà il mio primo impegno”.

Insieme all’attenzione per il mondo femminile, forte sarà anche quella per il territorio. La neoparlamentare ha detto di voler portare con sé, nell’esperienza romana, tutti “gli altri”. Quelli, cioé, che le hanno dato fiducia e l’hanno scelta in rappresentanza delle necessità di sviluppo delle Madonie. “So di portare con me una grande responsabilità – ha detto Magda – ma so anche che questa respondabilità è figlia della fiducia che mi è stata riconosciuta da molti elettori che credono in una Sicilia diversa, dalla quale si può iniziare un percorso che cambi tutta l’Italia. Per questo sono felice di poter diventare la portavoce di chi crede in un cambiamento reale”.

Questi i commenti della prima ora di spoglio, in attesa dei risultati definitivi.

25.02.2013
Paola Castiglia

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.