Marcia per dire no alla privatizzazione dell’acqua

Riceviamo e pubblichiamo
Sabato 19 aprile si terrà a Castelbuono una manifestazione per chiedere ancora una volta alle amministrazioni della Provincia di Palermo di non procedere alla consegna delle reti idriche alla Società Acque Potabili Sicilia e di prospettare soluzioni alternative per la gestione pubblica dell’acqua.

Il concentramento è previsto in piazza S.Francesco alle ore 17:30, il corteo si svolgerà lungo le vie principali del Paese.
È prevista una prima sosta in piazza Minà Palumbo, per un breve comizio.
Il corteo proseguira’ per via Vittorio Emanuele per concludersi in Piazza Margherita, con gli interventi dei rappresentanti locali, provinciali e nazionali del movimento contro la privatizzazione dell’acqua.

SONO PREVISTI GLI INTERVENTI DI:
Silvio Bonomo , Comitato No Priv Castelbuono
Domenico Giannopolo, Sindaco di Caltavuturo
Giuseppe Guarcello, Responsabile CGIL Cefalù
Rosario Lapunzina, Gruppo Partito Democratico Comune di Cefalù
Fabrizio Consalvi, Comitato Acqua Pubblica Aprilia
Corrado Oddi, FP CGIL nazionale – Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

La manifestazione è promossa dal Comitato No Priv di Castelbuono, dal Forum provinciale per l’acqua di Palermo, dalla rete dei Sindaci della Provincia di Palermo contro la privatizzazione dell’acqua, dal Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua, dalla FP CGIL Sicilia, dalla CGIL di Cefalù, dall’Associazione dei Verdi di Castelbuono, dal Movimento riformista per la legalità e la trasparenza di Castelbuono, dal gruppo consiliare del Partito Democratico di Cefalù.

Hanno comunicato la partecipazione: Leoluca Orlando (Senatore), Gaspare Vitrano (Deputato regionale), Giusto Catania (Parlamentare europeo), Fabrizio Ferrandelli (Consigliere comunale di Palermo), Rosario Bonomo (Consigliere provinciale di Palermo).

Hanno comunicato la loro adesione: Padre Alex Zanotelli, LVIA di Palermo, l’Associazione Antimafia Rita Atria, Legambiente Palermo futura, I Cittadini Invisibili, il CNA di Castelbuono, i gruppi consiliari di centro-sinistra della Provincia di Palermo, il Comitato Italiano per il Contratto Mondiale sull’Acqua, Attac Italia, Attac Sicilia, il CRAP ROMA – coordinamento romano acqua pubblica, il collettivo kipiunehapiunemetta di Roma, Giosef Italy – Giovani senza frontiere di Roma, l’Aim – Agenzia Intercultura e Mobilità di Roma, il Comitato milanese per l’acqua, il Comitato No acqua privata di Gubbio, il Comitato “L’acqua di Prevalle” (Brescia), Italia dei Valori Sicilia, la Federazione provinciale dei Verdi di Palermo.

Il comitato No Priv di Castelbuono, nel ribadire che l’acqua è un bene di tutta l’umanità e come tale non può essere sottoposto a mercificazione, invita tutte le Associazioni, i gruppi ed i singoli cittadini sensibili al problema a partecipare.

Comitato No Priv Castelbuono