Milazzo raggiunto all’86’ da un tiraccio di Aiello

[LA SICILIA – Gioacchino Lo Presti] Frenata casalinga per il Milazzo, che a 4′ dalla fine si lascia raggiungere sul pari dal classico tiro della domenica, scagliato dal giovane Aiello. Nell’occasione, i mamertini non sono esenti da colpe; infatti, il gol è scaturito sugli sviluppi di un corner, e sulla respinta della difesa, la palla è giunta ad Aiello, che ha avuto il tempo di prendere la mira e tutto solo scagliare un preciso tiro che si è insaccato alle spalle del portiere di casa. E dire che il Milazzo aveva faticato non poco per portarsi in vantaggio, con un gol di ottima fattura di Riccardo Ancione, il quale al 68′, su cross dalla sinistra di Mento, ha stoppato di petto e girato in porta in mezza rovesciata, lasciando di stucco Ilardi.
Ma nel corso sono stati pochi i lampi di luce. Il gioco è stato scialbo e monotono, con un Milazzo che teneva palla, ma senza affondare con convinzione, mentre alla Castelbuonese, ben coperta con un dinamico 4-4-2, andava bene così. Due soli i tiri in porta nei primi 45′. Al 24′ una punizione di Camarda fermata da Venuti, che prontamente gira verso la porta, senza però riuscire a inquadrarla. La Castelbuonese risponde al 40′ con Lipari, il quale tenta la sortita dalla distanza, mandando di poco sulla traversa. A conclusione della prima frazione, è D’Anna a effettuare un tiro-cross, messo in angolo da Inguglia.
Nella ripresa la partita offre qualche sprazzo di interesse in più. Al 47′, scambio di Camarda con Venuti, atterrato in area, ma si prosegue. Poi ci pensa Camarda a cercare la via della rete con una punizione che Ilardi respinge con bravura. E’ un buon momento e i padroni di casa cercano di approfittarne, così dopo un tiro-cross senza risultato di Calderone giunge il vantaggio di Ancione. Sulle ali dell’entusiasmo, prima Calderone e poi Mento tentano delle interessanti sortite, senza nessun risultato. La squadra avversaria non sembra in grado di recuperare, ma ci pensa Aiello a indovinare la parabola giusta e mettere alle spalle dell’incolpevole Di Dio, assestando così il colpo dell’1-1, che fa segnare il passo alla squadra di Alacqua.

MILAZZO 1
CASTELBUON. 1
MILAZZO: Di Dio, Calderone, Messineo, Gualdi (66′ Vitale e 91′ Costa), Dall’Oglio, Parisi, Ciccone, D’Anna (66′ Mento), Ancione, Camarda, Venuti. A disp. Sanfilippo, Salmeri, Laquidara, Alosi.
CASTELBUONESE: Ilardi, Balistreri, Giglio, Inguglia, Maggio, Megna, Speciale (63′ Aiello), Lipari (77′ Comparato), Totaro, Cardinale, Li Castri (71′ Mercanti). A disp. Cicero, Presti, Montesanto, Antista. All. Mutolo.
ARBITRO: Cutrufo di Catania.
RETI: 68′ Ancione, 86′ Aiello.
NOTE: spettatori 350 (un centinaio ospiti). Ammoniti: Messineo, Venuti, Vitale, Calderone e Inguglia. Angoli: 4-4. Recupero: 0′ pt, 4′ st.