Mobilitazione contro il disastro delle autostrade siciliane

[NEBRODI E DINTORNI] Il ‘Comitato Pro Cittadini per la Sicurezza’ ? sul piede di guerra per lo stato di degrado in cui versano le autostrade siciliane, con particolare riferimento alla Me-Pa e alla Me-Ct, dove l’abbandono e le precariet? potrebbero essere alla base delle tragedie verificatesi nelle ultime settimane tra Messina e Castelbuono: morti e disagio che il Comitato intende rivendicare.

Brolo (Me), 16/02/2011 – “Facendo riferimento alla gravissima situazione in cui versa l?Autostrada, sia la Messina-Palermo che la Messina-Catania, siete invitati a partecipare a quanto in oggetto”.
E in oggetto c’? un invito rivolto al territorio, in tutte le componenti, a cominciare dai cittadini, dal ‘Comitato Pro Cittadini per la Sicurezza’ che a Brolo, venerd? 18 febbraio 2011, ore 10 nella sala ?Rita Atria?, che intende avviare un’azione ‘forte’ contro lo stato di notevole precariet? in cui versa l’autostrada messinese, anche in relazione ai gravissimi incidenti verificatisi sia negli ultimi giorni che negli anni passati: tragedie alla cui base potrebbe pure esserci lo stato di precariet? del fondo autostradale e non solo.

“Crediamo che non si possa stare pi? fermi e zitti, – afferma Teodoro Lamonica, uno dei componenti il Comitato – e siamo pronti con i Sindaci che vorranno intervenire e che rappresentano i Cittadini, anche ad azioni di protesta clamorose…”

“E’ impensabile che le colonnine del soccorso – prosegue Lamonica – siano spesso inagibili, che i tratti a doppio senso di circolazione siano la routine, che l’illuminazione nelle gallerie sia un optional, che per completare certi lavori di ripristino di condizioni di sicurezza e di viabilit? si debbano avere tempi biblici”.

Di seguito pubblichiamo il comunicato del Comitato e l’invito:

Brolo, 15/02/2011 – Dopo i morti delle prime settimane dell’anno, la lunga teoria di incidenti, gli articoli della stampa; le prese di posizione di alcune amministrazioni comunali, vedi Castell’Umberto e Caprileone;
i rimproveri della Cgil, della Confconsumatori e del movimento “Un?Altra Storia” l’aria di protesta nei confronti dell’incuria e della malgestione della rete autostradale siciliana gonfia il cuore della protesta.

Cos? venerd? mattina, a Brolo, alla sala multimediale “Rita Atria”, ci sar? un incontro pubblico al quale parteciperanno anche i sindacati dei lavoratori che operano sulla A20, i sindacati di polizia, altri enti che interagiscono con il Consorzio Autostrade Siciliane, ma soprattutto – dice Teodoro Lamonica, che ha promosso quest’iniziativa con Enzo Caputo della Cgil e con Carmen Agnello della Confconsumatori – cercheremo di aggregare pi? amministratori locali e rappresentanti della politica e della societ? civile, rivolgendo l’appello anche ai pendolari, al mondo del lavoro ed agli studenti che giornalmente utilizzano l’autostrada, affinch? unitariamente, senza bandiere, si possa creare un movimento di sensibilizzazione pubblica.

“Infatti – continua Lamonica, oggi l’Autostrada Messina-Palermo, ma non di meno la Catania -Messina, versa in una condizione pericolasamente a rischio per chi vi transita, ma anche per chi ? costretto ad intervenire nelle tante emergenze che quotidianamente si registrano, manca una manutenzione ordinaria programmata, si va avanti a provvedimenti tampone, ed intanto buche, rigagnoli, detriti mettono a rischio chi transita”.

E conclude – “crediamo che non si possa stare pi? fermi e zitti, e siamo pronti con i Sindaci che vorranno intervenire e che rappresentano i Cittadini, anche ad azioni di protesta clamorose… ? impensabile che le colonnine del soccorso siano spesso inagibili, che i tratti a doppio senso di circolazione siano la routine, che l’illuminazione nelle gallerie sia un optional, che per completare certi lavori di ripristino di condizioni di sicurezza e di viabilit? si debbano avere tempi biblici”.

Ed intanto arriva immediata la prima adesione, l’annuncia Enzo Caputo: “Il comune di Sinagra aderir? alla manifestazione di Brolo”, e gi? si pensa ad un ordine del giorno comune di protesta da inviare al Cas di Messina ( il Consorzio Autostradale) ed al Governo Regionale di Palermo.

Lo stesso Caputo aggiunge, ? un movimento nato dall’indignazione e dalla rabbia di chi ogni giorno vede lo sfacelo in cui versa la rete autostradale, ma ? anche un modo per essere vicini e solidali con le famiglie delle vittime di quest’autostrada-killer che non pensiamo assolutamente siano morti per “fatalit?”.

L’incontro ? previsto per le ore 10, in via Marina 67, a Brolo, venerd? 18 febbraio.
_____________
Comitato Pro Cittadini per la Sicurezza sulle Autostrade dell?Isola
Al Presidente della Regione Siciliana Palermo
Al Prefetto Messina
Al Questore Messina
Al Presidente Consorzio Autostrade Messina
Al Presidente Provincia Regionale Messina
Al Comandate Polizia Stradale Messina
Alle deputazione Europea, Nazionale e Regionale Messina
Ai Consiglieri Provinciali Messina
A tutte le Forze Politiche Messina
Ai 108 Sindaci della Provincia di Messina
Ai 108 Presidenti Consigli Cli Provincia di Messina
Alle Forze Sociali e Sindacali Messina
Ai Movimenti in difesa dei consumatori e dei cittadini Messina
Alle Associazione culturali e sociali operanti nella provincia di Messina
Ai Giornali, Tv, Ai mezzi di comunicazione
Ai Cittadini

Autostrada a rischio ? Invito incontro a Brolo venerd? 18 febbraio 2011, ore 10,00 sala ?Rita Atria?.

Facendo riferimento alla gravissima situazione in cui versa l?Autostrada, sia la Me\Pa che la Ct\Me, siete invitati a partecipare a quanto in oggetto.

Teodoro Lamonica, Carmen Agnello, Enzo Caputo
Comitato Pro Cittadini per la Sicurezza

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.