Mondiali 2022: il calendario della competizione

Non manca molto al prossimo Mondiale di calcio. La speranza di tutti i tifosi italiani è quella di rivedere presto la Nazionale di Roberto Mancini qualificata alla fase finale del torneo. Servirebbe non solo per un discorso di Ranking, ma soprattutto per cancellare l’onta di quel playoff perso contro la Svezia nel 2017, che ci privò dell’opportunità di giocare l’edizione in Russia nel 2018. I tempi sono cambiati e gli azzurri sembrano essere sulla via giusta per agguantare la qualificazione in Qatar. Ricordiamo anche che si tratta di una novità assoluta, in quanto sarà il primo Mondiale a disputarsi nei mesi invernali. Questo a causa delle temperature qatariote, che non consentirebbero di giocare agevolmente match nel periodo estivo.

Delle 211 nazionali coinvolte nella corsa alla qualificazione, quelle che arriveranno a giocarsi la Coppa del Mondo saranno in tutto 32, di cui una è quella del Paese ospitante. Queste saranno divise in 8 gironi da quattro e le prime due di ogni raggruppamento raggiungeranno la fase ad eliminazione diretta. Dai gironi alla finale tutti i match saranno secchi. Ovviamente è presto per capire chi farà parte della fase finale del Mondiale 2022, soprattutto perché a livello di qualificazioni le sorprese non stanno mancando. Vedasi, su tutte, la Germania, che è solamente terza al momento e quindi fuori dalla possibilità di giocarsi almeno i playoff per raggiungere il Qatar. Senza la nazionale tedesca sarebbe curioso capire come cambiano le quote sul calcio e le gerarchie per la conquista della coppa. Grande incertezza c’è anche nel gruppo di Olanda, Turchia e Norvegia. Prima è la nazionale turca, ma con un solo punto di vantaggio rispetto alle 4 immediate inseguitrici.  

Anche Portogallo e Spagna devono fare i conti con la concorrenza rispettivamente di Serbia, a pari punti con i lusitani al primo posto, e Svezia, a un punto dalle Furie Rosse. Più tranquilla sembra la situazione della Francia, del Belgio e dell’Italia, al primo posto dei rispettivi gironi. Gli azzurri, però, dovranno aspettare il doppio confronto con la Svizzera, seconda e con due partite in meno rispetto agli uomini di Mancini. Qualora dovesse uscirne illesa, l’Italia potrebbe quasi dirsi ai Mondiali in Qatar. A livello sudamericano, invece, Brasile, Argentina ed Ecuador sembrano ben avviate verso la qualificazione, mentre in lizza per il quarto posto, ultimo valido per l’accesso diretto ai Mondiali, se la giocano in 5 squadre. Chi arriva quinto disputa il playoff interzona con le nazionali di altre confederazioni. Chissà se ce la farà anche l’Iran, che nel 2014 fece il miracolo di arrivare in Brasile, pur non avendo i fondi per comprare a ogni giocatore più di una maglia per l’intero Mondiale. Intanto, il calendario della competizione, nel frattempo, è stato ufficializzato. 

La partita inaugurale si giocherà lunedì 21 novembre 2022 alle ore 13:00 locali, cioè 11:00 italiane. Lo stadio sarà l’Al Bayt. La fase a gironi durerà in tutto 12 giorni e gli orari delle sfide, rigorosamente con il nostro fuso orario, saranno suddivisi in quattro slot fissi: 11:00, 14:00, 17:00 e 20:00. Tra il 3 e il 6 dicembre, invece, si disputeranno gli ottavi di finale, mentre i quarti si giocheranno tra il 9 e il 10 del mese. Per questi due turni gli slot orari si dimezzano: 16:00 e 20:00. Le semifinali andranno in scena una il 13 e una il 14, entrambe alle 20:00. La finale terzo e quarto posto inizierà alle 16:00 di sabato 17 dicembre presso il Khalifa Stadium. La finalissima, invece, si giocherà domenica 18 dicembre alle 16:00 presso lo stadio Losail.