Morto il padre che si lanciò col figlio per sfuggire al rogo

[lavoceweb.com] La tragedia di Alimena si fa più pesante. All’ospedale di Caltanissetta, dove era stato ricoverato, è morto Fabio Rosario Oddo, 38 anni, che quattro giorni fa si era lanciato dal balcone con il figlioletto in braccio per sfuggire al rogo della sua abitazione. L’uomo aveva riportato un trauma cranico e fratture alla spina dorsale. Il bambino di 4 anni si era invece salvato. Solo qualche contusione.
L’incendio era divampato nel garage della palazzina di via Milano per cause ancora imprecisate e aveva soffocato i genitori dell’uomo: Francesco Paolo Oddo, 70 anni, e Maria Domenica Placentino di 67.
Nei momenti concitati dell’alba del 2 novembre Fabio Rosario Oddo aveva aiutato prima la moglie Daniela, 33 anni, incinta al quarto mese, a mettersi in salvo attraverso le scale della palazzina. E poi aveva bagnato il figlio, lo aveva avvolto in una coperta e con lui in braccio si era lanciato nel vuoto. Ma proprio per proteggere il bambino aveva scelto una traiettoria che lo aveva fatto cadere di spalle nel giardino di una casa confinante.
Alle squadre di soccorso le condizioni di Oddo erano subito apparse molto gravi. Era stato quindi portato in ospedale San Michele di Caltanissetta con l’elisoccorso del 118. Ma non ce l’ha fatta. Oggi pomeriggio si è spento.
È stato proprio il figlioletto, medicato all’ospedale di Petralia Sottana, a ricostruire nei dettagli il generoso slancio del padre che gli ha salvato la vita ma non è riuscito a sopravvivere.
Le indagini coordinate dalla Procura di Termini Imerese non hanno chiarito l’origine dell’incendio della palazzina nella quale vivevano quattro famiglie. Le fiamme si sono sviluppate nel garage accanto a una pizzeria. Hanno distrutto due auto e hanno quindi avvolto l’intero stabile provocando una tragedia che ha scosso l’intero paese.
L’amministrazione comunale ha lanciato per il 6 dicembre una giornata di beneficenza dedicata alla famiglia Oddo così dolorosamente colpita. Sono previsti concerti e l’intervento di artisti e poeti.