Dal 7 al 28 al Castello: “ALBUM. Storia e storie di arte in copertina.”

In occasione della XII edizione dell? Ypsigrock Festival, in programma a Castelbuono dall’8 al 10 agosto 2008, e del Castelbuono Jazz Festival, dal 18 al 27 agosto 2008, il Museo Civico di Castelbuono propone la mostra ?ALBUM. Storia e storie di arte in copertina?, incentrata sui rapporti tra la Musica e le arti visive: indagine che parte dalla collaborazione che noti artisti contemporanei hanno offerto ad importanti solisti e gruppi musicali ed arriva fino all?altro rapporto, talvolta feticista, tra ?album del cuore? e fruitore.
Il progetto – che si inaugura giorno 7 alle ore 20 presso il Castello e termina il 28 agosto – si compone di due momenti: un allestimento, coordinato dall?affermato curatore torinese Luca Beatrice – che consiste in tre proiezioni audio-video installate in tre diverse stanze – presenterà, in sequenza continua, i più importanti lavori artistici accompagnati da colonne sonore; ed un secondo, espositivo e ?performance? al contempo, intitolato ?My beatiful disco? dell?artista-fotografo Luca Saini.

Nei video allestiti da Beatrice, punto di partenza è il 1967, anno in cui l?artista Peter Blake realizza la copertina dell?album dei Beatles – Sgt Pepper?s Lonely Hearts Club Band – rimasto nella storia; Andy Warhol produce e illustra Lp dei The Velvet Underground (celeberrimo disco con la ?banana?) e in Italia Mario Schifano, forse l?artista pop italiano di maggior talento, produce un album con il gruppo chiamato Le Stelle di Mario Schifano, diventato mitico nella storia del Pop. L?esposizione continua attraverso diversi momenti fondamentali. A partire dalle cover punk di Jamie Reid e Peter Saville, rispettivamente grafic designer degli album dei Sex Pistols e dei Joy Division (siamo nel 1977), si passa all?importante contributo di un fotografo come Anton Corbijn che ha seguito ed immortalato i gruppi pop e rock più di tendenza degli anni Ottanta e Novanta – Depeche Mode e U2 ? ideando il loro look. Si arriva infine ai giorni nostri, contrassegnati da interessanti figure di artisti-musicisti che abilmente interpretano il doppio ruolo: Daniel Jonston – cantautore americano outsider – e Devendra Banhart, autore folk rock.

My beautiful disco
Shooting in Castelbuono(PA)
Una mostra di Luca Saini a cura di Luca Beatrice
In mostra un?anticipazione delle 777 opere fotografiche,
che l?artista torinese presenterà a Torino nell? Aprile 2009

Si intitola ?My Beautiful Disco? il progetto pensato da Luca Saini, fotografo e artista torinese. Nel suo
studio in questi mesi stanno passando centinaia di persone: ognuno arriva con il suo disco del cuore e si mette in posa. L?artista è di fronte, aspetta, guarda nell?obbiettivo, scatta. Tutti sfilano su un medesimo fondale rosso magenta. Nello studio di Saini dall?autunno 2006 ha preso vita un catalogo di umanità, accomunato dalla presenza fisica di un vinile.
Da Torino il suo studio si è fatto nomade ed ha girato poi per l?Italia, continuando a ritrarre persone con lo stesso modulo. L?intera opera si struttura e si presenta come un progetto open source. Già nella sua fase di realizzazione, ?My Beautiful Disco? è performance, il processo di creazione artistica viene messo a nudo, la location dove si svolge e si costruisce l?opera è resa pubblica, manifesta. Accade quindi che gli spazi del museo o della galleria si trasformino, per l?occasione, nello studio dell?artista, il luogo dove egli riceve i suoi soggetti, dove con loro e grazie a loro, ha luogo l?alchimia.
Dal 7 al 10 Agosto, lo shooting di My Beautiful Disco, sarà a Castelbuono (Palermo), ospite del Museo Civico, dove Luca Saini ritrarrà chiunque voglia partecipare, vinile munito, al suo progetto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.