Musaic-on torna a dicembre con il concerto de “La Municipàl”

[Riceviamo e pubblichiamo] Dopo la grandiosa esperienza targata “MUSAIC-ON” l’associazione culturale “ApertaMente”, che persevera nella promozione di eventi musicali e culturali, è pronta ad annunciare la band protagonista del loro consueto evento invernale.
Il 27 Dicembre sarà la band “La Municipal”, composta da Carmine e Isabella Tundo, fratelli leccesi e che per la prima volta avranno il piacere e l’onore di suonare nella nostra amata Sicilia, pronti a scaldarvi con la loro musica e raccontarvi la loro romantica visione del mondo”.

Un progetto senza volto in principio, un lavoro casalingo, che piano piano è cresciuto, è entrato nelle stanze di tantissime case, ha colpito e affondato sempre più animi sensibili. “Le nostre guerre perdute” – prodotto dalla Rivolta Records, con il sostegno di Puglia Sounds Record e distribuito anche in edicola con quiSalento – era un disco atteso da molti. Il suo arrivo è stato accolto con entusiasmo anche dalla nostra redazione. È un album che fotografa una generazione perduta, con il bagaglio sempre ai piedi del letto, le proprie cose e i sentimenti sparsi negli appartamenti universitari. Canzoni come cartoline di un viaggio per cercare di capire se stessi, parole come moderne dichiarazioni d’amore. Amarezza, nostalgia e una rabbia sottesa sono solo alcuni dei sentimenti che La Municipàl riesce a raccontare con un linguaggio nuovo, poetico e cinematografico. Ne abbiamo parlato con Carmine Tundo, autore dei  brani, polistrumentista, cantante e produttore del cd.
Lo scorso anno i ragazzi avevano presentato a Centro Sud gli “EX-OTAGO” che da li a poco avrebbero avuto un grande successo presentandosi da protagonisti al concerto del primo maggio e rivisitando il loro ultimo album con l’ausilio di grandi artisti italiani, che possa ripetersi nuovamente?
Il concerto si terrà a Castelbuono presso CentroSud il 27 Dicembre.
Presto tutte le informazioni sull’evento, tenetevi aggiornati sulla pagina Facebook di Apertamente.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.