Musotto ha deciso: l’acqua ai privati.

Un tazebao di Sinistra Democratica, di cui pubblichiamo di seguito il contenuto, informa sugli ultimi sviluppi della vicenda della privatizzazione dell’acqua e sulla conseguente raccolta firme in programmma oggi in piazza Margherita dalle 18 alle 21.

Giorno 14 c.m. è stata firmata la convenzione di affidamento del servizio idrico alla società “Acque Potabili Siciliane”, i cui titolari sono importanti gruppi imprenditoriali del Nord [Torino, Genova, Coop Emiliane, etc…]
L’affare del secolo non si ferma nemmeno davanti al parere negativo dell’Antitrust e al procedimento davanti al TAR.

Le pressioni a far presto hanno prevalso, visto che la Camera dei deputati ha approvato la moratoria della privatizzazione proposta dal PRC e dai Verdi.

Facciamo appello ai Castelbuonesi
ad opporsi a questo affare che provocherà lo scippo di una risorsa essenziale e comune e forti rincari delle tariffe.

Le decisioni della Giunta Provinciale e di gran parte dei Sindaci dell’ATO idrico di Palermo sono state supportate dal vergognoso silenzio di quasi tutte le forze politiche della Sicilia che sperano di avere fette consistenti della torta da spartire.

Seguiremo con attenzione i comportamenti che saranno posti in essere dall’Amministrazione in carica, assumendoci il compito di rendere pubbliche eventuali scelte antipopolari e contro i beni comuni.

—–

Giovedì 21 p.v. continua la raccolta delle firme per la legge sulla gestione pubblica dell’acqua in piazza Margherita dalle ore 18 alle 21.

SINISTRA DEMOCRATICA