Nasce il gruppo “Topouncinetto”, iniziative di beneficenza con i missonari francescani di Roma

 [Riceviamo e pubblichiamo]E’ NATO A CASTELBUONO IL GRUPPO “TOPOUNCINETTO” PER CONFEZIONARE LAVORi A MANO DA ESPORRE E VENDERE NELLO STAND DEL CENTRO MISSIONARIO FRANCESCANO SULLE BANCHINE DEL TEVERE DURANTE LA PROSSIMA ESTATE

Il re della fumettistica mondiale “Topolino”, oltre ad essere un personaggio storico della Walt Disney, è anche il protagonista intorno al quale ruota una gran bella iniziativa di beneficienza. Il famoso “topo” vive ancora ed è artefice di un’animazione che diventa veicolo di un prototipo del quale tante generazioni di bambini e non si sono cibati, costruendo fantastiche storie di chiara matrice fumettistica.

Nel nostro caso non si tratta di fumetti effimeri, ma di un “Topolino” grazioso che stimola la fantasia verso una concretizzazione fatta di gesti e di segni.

Da queste fantastiche motivazioni è nata a Castelbuono l’associazione “Toposciarpina”, portata avanti da un gruppo di donne volontarie e coordinate da Giuseppina Palumbo e Rosaria Mazzola.
Dopo il gemellaggio con il Centro Missionario Francescano Onlus di Roma, che ha prodotto già qualche offerta per i bambini della Tanzania, è nato il sottogruppo “Topouncinetto”. Sono diverse donne, amanti del lavoro all’uncinetto, che nel loro tempo libero in questi mesi sono al lavoro a pieno ritmo per confezionare copertine, centrini, borsette, presine, sottobicchieri e quant’altro ispira la fantasia.
Nei diversi anni di attività, tante braccia operose con i lunghi ferri hanno confezionato centinaia di sciarpe. Adesso alcune di esse hanno ideato insieme al Centro Missionario dei lavori con aghi più piccoli che facilitano una manualità più agile.
Il materiale prodotto, dal 10 giugno al 30 agosto, sarà esposto nello stand del Centro Missionario sulle banchine del Tevere durante la manifestazione estiva “Lungo il Tevere Roma”, dove nei tre mesi estivi transitano più di due milioni di turisti e romani nei due chilometri di stand espositivi. Infatti per il quarto anno i francescani conventuali sono presenti ogni sera per incontrare la gente e “fare evangelizzazione di strada”.
Il ricavato della vendita degli oggetti farà felici centinaia di bambini in Tanzania, Uganda e Zambia che hanno bisogno di aiuti di prima necessità.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.