Nasce la comunità Aquilone. A Castelbuono un nuovo grande progetto per il sociale

aquiloneE’ stata presentata lo scorso 19 ottobre a Castelbuono – a molti cittadini, sindaci, assessori ed assistenti sociali del territorio – la comunità alloggio per minori gestita dalla cooperativa sociale “Aquilone”. La struttura, situata in contrada Mandrazze – Salita al Bosco, in una delle zone climatiche migliori di Castelbuono, è pronta ad accogliere dieci minori in un contesto reso accogliente e “a misura di bambino”, per ricreare quanto più possibile l’ambiente familiare per tutto il tempo di permanenza del minore.

Un’ambiziosa quanto coraggiosa iniziativa d’impresa sociale, che intende operare nell’ambito dell’assistenza ai minori in un periodo in cui il trend non sembra più in ascesa, ma che conta di potersi distinguere da quanto già offerto da strutture simili grazie alla qualità dei servizi e del contesto ambientale e alle professionalità dell’equipe educativo-assistenziale. Ulteriore valore aggiunto è costituito dall’indubbia affidabilità delle fondatrici della cooperativa (in foto).

Il presidente della cooperativa, la dottoressa Gianclelia Cucco, ha così espresso la propria soddisfazione per la splendida giornata, benedetta anche da un sole primaverile:

Con grande soddisfazione, dopo mesi di duro lavoro, abbiamo presentato la Comunità alloggio “Aquilone”. Una struttura che va ad arricchire il territorio e la bella realtà di Castelbuono che negli anni si è sempre spesa per il sociale e che potrebbe meritare l’ appellativo di “cittadella sociale”… Un luogo dove gli ospiti possono trovare un ambiente accogliente protetto, che dia loro la sensazione di essere casa. Un’ opportunità di rinascita, capace di dare sostegno, aiuto e risposte al disagio del minore, per superare le difficoltà familiari o ambientali quando la famiglia d’origine non è in grado di guidarlo in una società in crisi di valori e di modelli culturali.

La stessa ha inoltre ringraziato quanti sono stati vicini durante la realizzazione di questo progetto, e tra questi Paolo Badami e ad Angela Sottile per aver contribuito gratuitamente a rendere più accogliente la comunità con la loro arte, Michele Spallino per aver omaggiato la progettazione del logo e del primo materiale di comunicazione della cooperativa e Valentina Minutella, autrice delle foto.

Il Presidente ha infine dedicato alle sue compagne di viaggio la frase di San Francesco D’Assisi “Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile, e all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile”.

Un grande in bocca al lupo dalla redazione di Castelbuono.Org.

 

aquilone2

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.