Nasce l’Accademia di Belle Arti di Fiumara d’Arte

[exibart.com

Parco di Fiumara d'Arte, La materia poteva non esserci, Pietro Consagra
Vedrà la luce all’Istituto Regionale d’Arte del comune di Santo Stefano di Camastra, l’Accademia di Belle Arti di Fiumara d’Arte, l’ultimo progetto della Fondazione Antonio Presti, che offrirà ai suoi studenti tre specializzazioni su un filone specifico sperimentato anche in questi ultimi anni nel parco siciliano: Design della ceramica artistica, restauro e conservazione dell’arte contemporanea e dei Beni archeologici.
«La scelta di Santo Stefano di Camastra nasce dalla considerazione che è l’unico posto al mondo che offre la contemporanea possibilità di effettuare, rispetto alle tre offerte didattiche, le work’s experiences presso le sessantaquattro aziende artigiane locali per il design della ceramica, presso il parco di Fiumara d’ Arte per l’arte contemporanea e presso l’area archeologica dell’Halaesa per il restauro dei beni archeologici».
Un’accademia tutta votata al territorio insomma, in grado di creare lavoro e di tramandare anche la tradizione, conservando l’oggi e il passato, per valorizzare grazie all’ente più importante della formazione umana (la scuola, appunto) una delle aree più belle, e a più a rischio “infiltrazioni” d’Italia. Il progetto sarà avviato probabilmente già dalle prossime settimane, come dichiarato anche dall’Amministrazione Comunale, che ha aderito alla formazione della nuova realtà insieme al Liceo e alla Fondazione Fiumara D’ Arte ovviamente, e alla Provincia di Messina: «Le parti procederanno alla sottoscrizione di un protocollo d’intesa propedeutico ad avviare tutte le operazioni necessarie al riconoscimento ministeriale dell’importante Istituzione Didattica».
Il Commissario Filippo Romano ha invece rimarcato «La forza di un progetto che dà valore all’identità del territorio e contribuisce ad arricchirne le potenzialità  di attrazione turistica», nonché «offrire a tanti giovani, contemporaneamente, una chance di crescita culturale e renderli protagonisti di un grande progetto di rilancio e di promozione di se stessi e del territorio», sono state le parole di Francesco Re, Sindaco di Santo Stefano di Camastra. E il sogno dell’arte di Antonio Presti continua, sempre più ufficialmente riconosciuto.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.