Non solo Milocca. Cosa resta di un altro ex hotel di prestigio nel cuore delle Madonie

Una delle strutture ricettive di punta del turismo invernale degli anni ’80 in Sicilia che oggi è solo un grande ecomostro abbandonato nel cuore pulsante delle Madonie

[balarm.it – Giuliana Imburgia] A dir poco spettrale. Finestre ancora aperte, le sedie della reception ancora intatte, le reti per i materassi ammassate l’una sull’altra e poi tanto tanto silenzio. Uno scenario che ha del surreale soprattutto se si pensa che questo albergo abbandonato sulle Madonie era una delle strutture ricettive di punta del turismo invernale degli anni ’80 in Sicilia.

Meravigliosi luoghi di pace consegnati all’incuranza ingenerosa del tempo, che oggi sono completamente vandalizzati. Ci troviamo al cospetto di un albergo completamente deserto nel cuore delle Madonie, un luogo chiuso già dagli anni Novanta che oggi sopravvive immerso nel degrado assoluto ma che, non troppi anni fa, era considerato la piccola Cortina D’Ampezzo siciliana, tra le mete più privilegiate nel panorama delle località sciistiche siciliane.

Solo che oggi dei capodanni passati a brindare davanti al fuoco del camino, delle feste nel periodo invernale e delle piste da sci non rimane che il ricordo lontano di un benessere che in Sicilia ha fatto fatica a decollare. Colma di vetri, calcinacci e rifiuti di vario genere, la struttura risulta in molti punti a rischio crollo.

Attorniato da 40.000 ettari di parco naturale, questo edificio rappresenta l’ennesima sconfitta per un territorio ricco di risorse ma impreparato – evidentemente – nel trovare i giusti modi per trovare fortuna in ambito turistico.

Ad esplorare l’albergo abbandonato sono stati i fotografi Cristiano La Mantia, Giovanni Polizzi e Claudio Licitra che fanno parte del collettivo fotografico catanese Liotrum Urbex Sicilia e che, seguendo la loro passione per l’Urbex, vanno alla riscoperta dei luoghi abbandonati in Sicilia (Balarm, ndr, ne ha già parlato in questo articolo).

«Gli hotel abbandonati ci fanno sempre rivivere le scene del film Shining, che ha segnato il nostro immaginario, tanto più che questo albergo si trova in una nota località sciistica siciliana, oggi abbandonata – dice Cristiano.

Era estate, il caldo imperversava anche a questa altezza ma noi avevamo voglia di esplorare. L’albergo era completamente vandalizzato, stanze devastate e corridoi a volte impraticabili.

Troviamo qualche arredo, sedie e alcuni letti, parti della cucina e frigoriferi ormai inutilizzabili, alcune cartoline che ritraevano l’hotel in tempi passati ci riportano a quando qui la gente faceva festa o cercava un luogo dove trascorrere una piacevole vacanza. Visitiamo tutta la struttura e ci permettiamo anche di fare alcune riprese anche con l’utilizzo del drone».

La struttura alberghiera, di proprietà di una famiglia siciliana, già da qualche tempo è stata messa in vendita ma, a quanto sembra, non ha ad oggi suscitato l’interesse di alcun acquirente e così adesso non è che un eco-mostro completamente abbandonato nel cuore pulsante della Sicilia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.