Notte di paura a Pollina, un vasto incendio minaccia le abitazioni

[palermo.repubblica.it] Chiusa per alcune ore l’autostrada Palermo-Messina fra Tusa e Castelbuono per consentire a vigili di spegnere il rogo, sotto controllo solo in mattinata. Le fiamme fino al bivio di San Mauro Castelverde

Notte da incubo a Finale di Pollina in provincia di Palermo un vasto rogo ha lambito le abitazioni evacuate alcune famiglie. Un incendio era divampato ieri nel tardo pomeriggio nella zona a monte del Fiume Pollina, proprio a ridosso della provinciale che da San Mauro Castelverde collega con la statale 113 e Finale di Pollina, il forte vento di scirocco ha alimentato le fiamme che in poche ore hanno raggiunto la periferia dell’abitato della frazione di Finale di Pollina.

L’ incendio si è spinto a ridosso della Piana, nei pressi del bivio di San Mauro Castelverde. Su posto per cercare di spegnere le fiamme, squadre dei vigili del fuoco e anche la protezione civile locale di San Mauro Castelverde e Pollina. E ieri sera prima del calare delle tenebre anche un canadair ha effettuato alcuni lanci d’acqua in quelle zone impervie a monte dell’abitato difficili da raggiungere con il mezzi di terra.

Chiusa l’autostrada per alcune ore la Messina-Palermo, fra lo svincolo di Tusa e quello di Castelbuono per consentire alle squadre antincendio di spegnere le fiamme che hanno interessato anche l’autostrada e stanno mettendo seriamente a rischio la zona. L’A20 è stata riaperta intorno a mezzogirno. A Pollina evacuate stanotte una ventina di famiglie che sono state ospitate nell’auditorium della scuola Media. Sul posto attualmente stanno operando due Canadair, vigili del fuoco, uomini della forestale e le squadre di protezione civile locale.

Della viabilità nella zona si sta occupando la Polstrada di Cefalù. “Abbiamo vissuto attimi dipanico – ha aggiunto il sindaco di Pollina Magda Culotta – abbiamo dovuto mettere in salvo 20 famiglie per precauzione il forte vento di scirocco cambiava repentinamente direzione mettendo a rischio anche gli operatori che si stanno spendendo per spegnere le fiamme, attualmente ci sono sulla zona due canadair che stanno lanciando acqua nella zona, un grazie va certamente a tutti coloro che stanotte si sono spesi per spegnere le fiamme”. Le fiamme sono quasi sicuramente di origine dolosa.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.