Nuccio Ribaudo lascia la segreteria della Flai-Cgil

[LA SICILIA – Giuseppe Spallino] Cambio al vertice della segreteria provinciale della Flai-Cgil, la categoria dei lavoratori agro-industriali. Il nuovo segretario è Tonino Russo, di Pioppo, che è stato eletto con 39 voti a favore e 1 astenuto nel direttivo che si è tenuto ieri mattina presso l’Abbazia Santa Anastasia, azienda viti-vinicola oggi in amministrazione giudiziaria, alla presenza del segretario nazionale Stefania Crogi e del segretario regionale Totò Tripi.
Dopo sei anni lascia la carica Nuccio Ribaudo, castelbuonese, per decenni punto di riferimento dei lavoratori agricoli della provincia, ma soprattutto madoniti.
Ribaudo è entrato nella Cgil nel 1980, lavorando nell’allora costituendo comprensorio Termini-Cefalù-Madonie, territorio di cui è diventato segretario della Federbraccianti, ruolo che ha ricoperto con la fusione del sindacato agricolo e del sindacato dell’industria alimentare (Flai).
Per un certo periodo è stato anche responsabile di organizzazione della segreteria confederale per seguire prevalentemente le Madonie.
Adesso Ribaudo ha avuto un incarico prestigioso nella confederazione della Cgil di Palermo.
«Questa è una provincia che negli ultimi anni ha perso migliaia di posti di lavoro. Abbiamo tante sfide da affrontare – ha affermato il neo-segretario Tonino Russo durante il discorso di ringraziamento – perché ci aspettano diverse vertenze, dei forestali, dell’Esa e di tutte le altre industrie agro-alimentari e agricole».
«In questo momento di crisi – ha proseguito Russo – l’impegno della Flai-Cgil è quello di stare sempre vicino ai lavoratori e di sollecitare la politica affinché faccia scelte a favore dei ceti più deboli».