Nuova lettera dei promotori per le Fontanelle

Al  Sig. Sindaco di Castelbuono

Sig. Presidente del Consiglio comunale

Sig. Capogruppo di maggioranza

Sig. Capogruppo di opposizione

Egregi signori, 

siamo qua a scrivere dopo l’incontro avuto con il Sindaco e con l’arch. Monaco in videoconferenza organizzata dal giornale online Esperonews.

In quell’occasione abbiamo riscontrato positive aperture alle nostre proposte, che ribadivano e ampliavano quelle già fatte proprie dalla maggioranza consiliare, e disponibilità a provvedere dal punto di vista tecnico, salvo qualche punto da chiarire, da parte del progettista.

Nel corso della videoconferenza Il Sindaco disse che “la delibera” era pronta e in via di pubblicazione: pensavamo alla delibera relativa a quanto approvato dal Consiglio Comunale con i voti del Gruppo consiliare che a lei si richiama, e cioè l’accoglimento di alcune delle nostre richieste (la minoranza non votò a favore perché favorevole all’accoglimento di tutte le proposte); oppure abbiamo pensato si riferisse ad una delibera di Giunta con la quale, in esecuzione delle decisioni del Consiglio, si desse incarico al RUP e ai progettisti di darvi seguito.

Nessuna di entrambe risulta essere stata pubblicata all’albo pretorio del Comune; la seconda, forse, neppure deliberata né pensata.

Vorremmo ricordare che, nella stessa seduta, il Consiglio comunale assegnò quindici giorni per accertare la fattibilità delle determinazioni assunte. Per quanto il termine ci sembrasse un po’ troppo breve, facciamo notare comunque che esso è scaduto abbondantemente, e non ci risulta che sia stata data notizia al Consiglio comunale, come sarebbe stato doveroso, dell’esito di questa attività informativa (ove ci fosse stata), né tantomeno a noi promotori del Manifesto per il Teatro Le Fontanelle, o alla cittadinanza che, solo grazie alle nostre iniziative e non certo per merito dell’attuale Amministrazione, è stata interessata e coinvolta in questa vicenda, che segue con attenzione.

Giusto per fare chiarezza, nella videoconferenza di Esperonews noi dicemmo che avremmo mantenuto fermi tutti i punti richiesti, anche quelli non recepiti dal consiglio comunale (no gabinetti, no strada). Abbiamo anche chiarito per l’ennesima volta che saremmo stati disponibili ad analizzarne insieme la fattibilità senza preconcetti, in particolare per quanto riguarda l’allargamento della platea.

Nonostante l’ostentazione di queste apertura, non abbiamo ricevuto nessun cenno di possibile incontro con noi per esaminare la fattibilità delle soluzioni prospettate. Non che ci deluda questa ennesima mancanza di notizie e di risposte, e non ci interessa se essa sia dovuta a incapacità di mantenere gli impegni o a una precisa scelta di diniego di ogni modifica al progetto. Infatti non è la prima volta che assistiamo ai silenzi e alle chiusure del Sindaco, e pertanto non riponiamo una eccessiva fiducia riguardo gli impegni presi in Consiglio e nella videoconferenza. Siamo abbondantemente disincantati nei confronti delle sue “aperture”.

Vi scriviamo solo per farvi presente che tutte le nostre proposte per un vero Teatro e spazio poli-culturale, i 7 punti presentati nel consiglio aperto da Castelbuono in Comune, sono sempre in piedi e le sosterremo in ogni modo e in tutte le sedi. Le soluzioni tecniche ed amministrative ci sono e le conosciamo. Siamo pronti a riprendere ogni iniziativa in paese, e soprattutto fuori, per fare conoscere questa vicenda emblematica della visione della sua amministrazione in materia di politica culturale e le sue effettive aperture o chiusure alle esigenze manifestate dalla cittadinanza. 

Sappiate che da parte nostra non manca la collaborazione, così come non è mai mancata, e siamo disponibili, se convocati, ad incontrare gli organi tecnici del comune e il progettista per addivenire ad un positivo esito della vicenda, anche proponendo le nostre ipotesi di soluzioni tecniche alle difficoltà manifestate dal progettista nel corso della videoconferenza. Sempre che, ovviamente, questa sia la volontà politica del Sindaco. 

Se non è così, ne trarremo le conseguenze.

Distinti saluti

I promotori del manifesto per il Teatro Le Fontanelle

Castelbuono, 6 aprile 2021