OdG Consiglio comunale del 20 dicembre

ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO COMUNALE
20 Dicembre 2011

Ore 18,00
Seduta Congiunta col ?Consiglio Comunale Ragazzi?

Ore 19,00
Comunicazioni del Presidente e nomina scrutatori
Regolamento Commissioni Consiliari e istituzione Commissioni d’inchiesta
Regolamento idrico comunale – Art. 2 -Zone di utenza ? Interpretazioni e chiarimenti
Servizio di tesoreria e di cassa – Approvazione schema di convenzione per il quinquennio 2012/2016

Il Presidente del Consiglio Comunale
Prof. Martino Spallino

1 commento

  1. Veramente magretto l’ o.d.g. del Consiglio Comunale del 20 u.s., caro Martino. Io non m’ intendo né di politica, né di malapolitica e non me ne voglio intendere. Tuttavia, e da ignorante, sono dell’ avviso che dai poteri della attività della Giunta e del Consiglio in carica, in fase di scadenza del mandato parlamentare, dovrebbero essere esclusi deliberazioni o atti di una certa rilevanza politica e amministrativa. E poi: non esistevano incombenze di più scottante attualità per la vita della nostra Castelbuono ? Per esempio: 1. Il recupero urbano e il risanamento energetico del patrimonio edilizio esistente; 2. La difesa idrogeologica del territorio; 3. Una chiara definizione degli obbiettivi e delle finalità legate all’ istituendo Polo artigianale con la redazione di un qualificato Piano Particolareggiato; 4. L’ istituzione di un gazebo informativo o osservatorio sul traffico urbano e periurbano e sulla sicurezza stradale con l’ introduzione di una seria segnaletica stradale al posto di quella cretina esistente per sensibilizzare automobilisti e pedoni ad un più alto senso di responsabilità e disciplina nel quadro di un Piano Provinciale della Sicurezza Stradale (P.P.S.S.) partecipata, secondo il sano principio che non c’ è sicurezza senza restrizioni, sanzioni, controlli e, non ultimo, partecipazione di tutti i cittadini, dopo aver studiato la morfologia del territorio e i punti più critici delle strade. Insomma l’ istituzione di un vero e proprio “catasto stradale” collegato ad un data base, con il ricorso a simulazioni di quelle che potrbbero essere foto georifinite e loro coordinate. È proprio vero il fatto che, pur di far conservare all’ attuale Provincia “politica”, inutile e stupida, le sue vuote e indignificanti prerogative, si finisce con il precludere ogni introduzione di processi innovativi. Così il Mezzogiorno, bacino inesauribile di voti, si attacca al tram restanto funzionale soltanto alla malapolitica.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.