«Paesello ad alta densità mafiosa». L’avv. Frazzitta del caso Denise Pipitone lancia gravi accuse a Carmelo Abbate e a Castelbuono

Chi scrive non conosce nulla della querelle che vede contrapposti il nostro concittadino, Carmelo Abbate, con l’avvocato Giacomo Frazzitta. Alla base dello scontro, apprendiamo, vi sono le diverse posizioni dei due intorno all’annoso caso della scomparsa di Denise Pipitone, vicenda che negli ultimi tempi ha ridestato interesse per via di una serie di novità venute fuori, tornando alla ribalta su programmi tv quali Quarto Grado, Pomeriggio Cinque e così via, e con il coinvolgimento frequente, in veste di ospite, di Carmelo e dell’avvocato Frazzitta, legale della sig.ra Piera Maggio, madre della piccola Denise Pipitone.

Dicevamo: non conosciamo nulla (conosciamo Carmelo in realtà, e anche la sua onestà) e non vogliamo entrare nel merito dello scontro. Ciò che però ci sentiamo di commentare e condannare sono le superficiali, gravi e completamente infondate parole dell’avvocato Frazzitta in riferimento a Castelbuono.

Nel video che alleghiamo all’articolo (a partire circa dal min 6′ 40″) l’avvocato Frazzitta – nel tentativo di accusare di minacce mafiose Abbate (dicevamo: non commentiamo questo, anche se la forzatura appare palese) – si spinge in una inaccettabile accusa nei confronti del paese d’origine di Carmelo.

«Un uomo che è degno di quella parte della Sicilia, di minoranza, che fa le minacce mafiose. Lui fa minacce mafiose: “Attenzione, qualcuno si farà male” è la famosa minaccia mafiosa che solitamente gira forse nel “paesello” dove lui vive. Il paesello in mezzo alle montagne, ad alta densità mafiosa… Non lo so, non lo so. Di cosa sta parlando questo signore? Noi viviamo in delle città in cui c’è ancora civiltà, lui forse ancora no.»

Stupisce che un avvocato parli così, senza documentarsi minimamente né sul conto di Carmelo (che per esempio non vive a Castelbuono, ma a Milano, da decenni) né, soprattutto, sul “paesello” ingiuriato nel suo discorso senza fondamento, con la peggiore retorica folcloristica superficiale e disinformata. Stupisce ancor di più perché Frazzitta lo fa da Marsala peraltro…

Segnaliamo la vicenda a chi di dovere, sindaco in primis, che valuterà se e come tutelare l’immagine del “paesello” sottinteso nel discorso dall’avvocato. Si informi (chieda, se vuole, a Lirio Abbate o a Gioacchino Genchi per esempio).
Nel frattempo attendiamo le doverose scuse ed esprimiamo solidarietà, a questo punto, a Carmelo Abbate per la gravità delle accuse subite – anche in ragione della vaghezza delle argomentazioni da cui provengono – sicuri che saprà spiegarne e dimostrarne l’infondatezza.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.