Palermo – Università. Le novità dell’offerta didattica

L?elenco dei corsi, i posti disponibili nei numeri chiusi, i nuovi test di verifica. Ecco, facoltà per facoltà, le novità dell?intera offerta didattica 2008-2009 e che coinvolgono anche l’ateneo (scienze biologiche) di Castelbuono.

AGRARIA
Ad Agraria l?offerta formativa resta costituita da sette corsi, cinque triennali di primo livello (dei quali soltanto uno, Viticoltura ed Enologia, attivato a Marsala, è a numero chiuso, con 30 posti disponibili) e due specialistici di secondo livello.

ARCHITETTURA
Ad Architettura il numero dei corsi, nove, resta inalterato. L?unica novità è rappresentata dal cambiamento di nome del corso triennale in Restauro, recupero e riqualificazione dell?architettura, che diventa Scienze dell?Architettura, sempre a numero chiuso (130 posti).

ECONOMIA
A Economia i corsi proposti da tredici passano a undici, tutti come prima ad accesso libero. Tra i triennali, il corso in Amministrazione ed economia delle imprese e quello in Economia aziendale si accorpano in uno solo (Economia e amministrazione aziendale) e così succede per i corsi in Economia e finanza e in Economia e valutazione delle politiche pubbliche e territoriali (si aggregano in Economia e finanza). Tra i corsi biennali di secondo livello, quello in Economia e amministrazione aziendale cambia nome in Scienze economico-aziendali.

FARMACIA
A Farmacia i due vecchi corsi triennali in Informazione scientifica sul farmaco e Tecniche erboristiche si aggregano in quello in Scienze farmaceutiche applicate, a numero programmato per 100 allievi. Pure a numero programmato, come l?anno scorso, i due corsi a ciclo unico in Farmacia (200 posti) e in Chimica e tecnologie farmaceutiche (100 posti).

GIURISPRUDENZA
A Giurisprudenza, facoltà dove si introduce da quest?anno il test di verifica delle conoscenze iniziali, l?offerta si incentra intorno al corso magistrale quinquennale attivato già l?anno scorso e proposto a Palermo, Trapani e Agrigento. Tra i triennali resta attivo soltanto quello in Operatore in relazioni industriali. Non si attivano il corso triennale in Scienze giuridiche, e il corso biennale di secondo livello in Giurisprudenza, sia a Palermo che a Trapani.

INGEGNERIA
A Ingegneria, dove il test di verifica delle conoscenze iniziali delle ?matricole? era stato già introdotto negli anni scorsi, l?offerta dimagrisce da 36 a 31 corsi: tra i triennali scompaiono i tre corsi in teledidattica (civile, elettrica e meccanica), mentre restano a numero programmato Ingegneria informatica (130 posti) e Ingegneria gestionale (125 posti) attivati a Palermo. Tra i biennali di secondo livello, Ingegneria energetica e Ingegneria della sicurezza e delle tecnologie nucleari diventano un unico corso (Ingegneria energetica e nucleare), così come Ingegneria per l?ambiente e Ingegneria per la difesa del suolo si accorpano nel corso in Ingegneria per l?ambiente e il territorio. Infine, cambia nome Ingegneria informatica per i sistemi intelligenti (più semplicemente, Ingegneria informatica).

LETTERE E FILOSOFIA
A Lettere e Filosofia vengono attivati ventisette corsi. Cade il numero chiuso in tutti i triennali a eccezione di quello in Servizio sociale, interfacoltà con Scienze della formazione e Scienze politiche e programmato a livello nazionale (50 posti per ciascuna delle sedi di Palermo, Agrigento e Trapani). Il corso in Scienze del turismo culturale a Cefalù non si attiva. Si introduce invece il test di verifica non selettivo per l?ingresso ai corsi triennali a eccezione dei due attivati ad Agrigento (Beni archivistici e librari, Beni culturali e archeologici), di Discipline della musica e di Scienze storiche.

MEDICINA
A Medicina si ripropone l?offerta consolidata dei quindici corsi triennali di primo livello abilitanti alle professioni sanitarie; dei tre a ciclo unico (Medicina e Chirurgia nelle due sedi di Palermo e Caltanissetta, e Odontoiatria e protesi dentaria) e del corso biennale di secondo livello in Biotecnologie mediche e medicina molecolare (30 posti disponibili). A programmazione nazionale il numero chiuso per l?accesso al corso a ciclo unico in Medicina (253 posti a Palermo, 50 a Caltanissetta), in Odontoiatria (21 posti) e nelle professioni sanitarie.

SCIENZE DELLA FORMAZIONE
A Scienze della formazione invariata l?offerta: dodici corsi triennali, tutti a numero chiuso; otto corsi biennali di secondo livello (dei quali due sono a numero programmato, Psicologia clinica con 240 posti disponibili, e Psicologia clinica e dello sviluppo: con 120 posti) e un corso a ciclo unico programmato a livello nazionale: Scienze della formazione primaria con 230 posti.

SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Significative novità a Scienze matematiche, fisiche e naturali, dove l?offerta didattica passa da 32 a 27 corsi. Tra i triennali, Scienze biologiche diventa a numero chiuso e viene proposto in cinque diverse sedi: 152 i posti disponibili a Palermo, 102 a Caltanissetta, 102 a Termini Imerese, 76 a Trapani e 51 a Castelbuono. Il corso in Scienze geologiche per la protezione civile non si attiva (accorpato in Scienze geologiche); così succede per Matematica applicata all?industria e alla finanza e per Matematica per l?informatica e la comunicazione scientifica (aggregati al corso di Matematica). Abolito il triennale in Scienze e tecnologie per i beni culturali di Petralia Sottana, e lo specialistico in Scienze e tecnologie per l?ambiente marino e il turismo.

SCIENZE MOTORIE
A Scienze motorie l?offerta resta consolidata in due percorsi: un corso di primo livello, a numero programmato (420 posti) in Scienze delle attività motorie e sportive, e uno biennale di secondo livello, ad accesso libero, Management dello sport e delle attività motorie.

SCIENZE POLITICHE
Cambiamenti, infine, a Scienze politiche, che passa da sette a sei corsi, e che introduce per i corsi triennali il test di verifica non selettivo delle conoscenze iniziali. Il corso in Consulente giuridico e del lavoro cambia nome in Consulente giuridico; i corsi in Studi europei e Scienze politiche e delle relazioni internazionali si accorpano nell?unico corso in Scienze politiche e delle relazioni internazionali; il corso in Organizzazione delle amministrazioni pubbliche e private e consulenza del lavoro semplifica il suo nome in Scienze dell?amministrazione, mentre il corso biennale di secondo livello in Studi giuridici comunitari, transnazionali e comparatistici viene attivato solo in via transitoria e fino a esaurimento degli iscritti.