PARADISO-PURGATORIO-INFERNO

Analisi verosimile del quadro politico castelbuonese.

Raccolgo con piacere il tuo gentile invito ad elaborare una mia modesta piattaforma di riflessione improntata più sulla lettura degli avvenimenti che su orientamenti o preferenze politico/partitiche.
L?inferno ha inizio dalla famosa notte dell?inciucio? di 5 anni fa, quando in barba alle coerenze, alle militanze ed alle risultanze del responso popolare il sindaco ha consegnato le chiavi del Consiglio Comunale alla lista civica (creatura amorfa e mitologica che cambiava e cambia forma e sostanza precisamente alla curva di ?Pizzo Vobis?, dove fisicamente termina il territorio di Castelbuono).
Questa creatura composta di un militante di FORZA ITALIA (rag. Genchi) da uno dell?UDC (Gioacchino Allegra) e dalla Sabatino (collocazione non identificata) ha consentito alla giunta Cicero di avere la maggioranza in Consiglio Comunale cercando di salvare capre e cavoli (di scecchi ancora non vera traccia).
Questo piccolo tuffo nel passato ci aiuterà a capire il presente, in che modo?..andiamo con ordine.
1.L?abbraccio con la ?mitologica creatura? con conseguente occupazione del territorio ha tolto spazio sia alla sinistra radicale sia a quell?ambientalista, incompatibili con la regia della ?Grande Mente? (scritto staccato per non creare equivoci) che ad esponenti della maggioranza come Peppinello Mazzola ed Eugenio Allegra che forti del consenso ottenuto dagli elettori aspiravano ad una maggiore ?visibilità?. Le conseguenze sono a tutti note.
2.Il centro destra che per cinque anni non è riuscito a fare una seria opposizione, tranne sporadiche occasioni e spesso al traino di Peppinello Mazzola (unico vero oppositore politicamente capace) ritrova una miracolosa intesa captando il malcontento sociale e politico visibile a tutti gli sprovvisti di tappi oculari e dopo lunga e dolorosa gestazione partorisce le primarie.
3.A questo punto il gioco si fa duro?..e i duri cominciano a giocare! La candidatura di Eugenio Allegra nello schieramento di centro destra e non in ?castelbuono Unita?(se guardate con attenzione i ?santini? non troverete il simbolo di CU ma quello dello SDI) scombussola i piani politici del PD e della Lista Civica (in pieno corteggiamento ma ancora non d?accordo sulla dote della ?sposa?).Urge prendere provvedimenti!
4.Da questo momento il ?diavoletto? che è in me prende il sopravvento e cerca di insinuarsi nella mente di Mario Cicero e della già citata ?Grande Mente??.i quali avrebbero elaborato queste elementari riflessioni:

a)Se vince Tumminello la partita è ancora aperta, l?emorragia di voti contenuta, ma gli spazi di manovra ridotti al lumicino.
b)Se vince Allegra la partita è persa, emorragia letale (950 preferenze in larga parte di sinistra), spazi di manovra nulli.
c)Se vince Campo la partita è apertissima, emorragia minima, grandi spazi di manovra.

Sempre il ?diavoletto? malignamente pensa che la ?Grande Mente? sia scesa?in CAMPO preferendo tra i possibili mali il minore. Morale della favola? meglio una scelta di ?..Campo che un?Allegra giunta, e l?inciucio continua?.
Buona riflessione.

1 commento

  1. Io capisco che saper parlare di politica con certi riferimenti aulici è una meta quanto mai ambita ma mai esempio è stato più calzante:”Non è il caso di far entrare lo scecco per la coda!”
    Non è che per forza bisogna fare le citazioni importanti per rendere importante il proprio discorso.No?
    Anche perchè l’alleanza con la lista civica è stato frutto di ben altro e non per difendere Mario Cicero perchè, fidatevi, “un c’è u scantu ca pija u ma vot’!”
    Per tanto di quella alleanza ne è riamsta ben poca e la situazione politica castelbuonese è così ingarbugliata che tutto può succedere.
    Solo di una cosa non ho paura:del sodalizio Campo-Di Napoli, da questo rebus uscirebbe fuori la parola “San Paolo” ma chi ne uscirebbe vivo?
    Gentile Testa Fina il passato è il passato è dell’immediato futuro che bisogna aver paura…

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.