Patto Territoriale delle Madonie – avviso pubblico per imprese ed enti locali

Da venerdì 10 settembre è aperto l’Avviso Pubblico che consente sia alle imprese che agli enti locali di poter presentare progetti che, una volta selezionati, andranno a costituire il Progetto Pilota con il quale la SO.SVI.MA. Spa, nella qualità di Soggetto Responsabile del Patto territoriale delle Madonie, intende partecipare al bando emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico per il riutilizzo delle economie dei patti territoriali. 

A darne notizia è  Alessandro Ficile, Amministratore Unico della Società il quale ricostruisce sinteticamente il percorso attivato dall’agenzia negli ultimi mesi: 

–          A seguito dell’emanazione del Decreto del 30 novembre 2020, pubblicato sulla G.U. del 25 gennaio u.s., con il quale il Ministero dello Sviluppo Economico, ha approvato i “Criteri per la ripartizione e il trasferimento delle risorse residue dei patti territoriali da utilizzare per il finanziamento di progetti volti allo sviluppo del tessuto imprenditoriale territoriale, anche mediante la sperimentazione di servizi innovativi a supporto delle imprese”, abbiamo ritenuto opportuno convocare per il 15.02.2021 un’assemblea generale del partenariato per prospettare la nuova opportunità e quindi definire i passi a compiere; 

–          Detta assemblea si è determinata nell’avviare una fase di concertazione pubblica aperta sia alle PMI che agli enti locali e finalizzata ad acquisire manifestazioni di interesse da parte degli operatori pubblici e privati e quindi, sulla scorta delle schede pervenute, individuare gli asset strategici sui quali orientare l’elaborazione del Progetto Pilota; 

–          La concertazione pubblica si è chiusa con l’acquisizione di 59 manifestazioni di interesse per un investimento complessivo di circa 60 milioni di euro. Detto investimento vedeva una fortissima prevalenza del settore turistico-ricettivo, seguito dall’agroalimentare, dai servizi e dall’artigianato tipico;

–          Sulla scorta delle predette risultanze ed a seguito dell’emanazione del Decreto del MISE del 30.07.2021, abbiamo riconvocato per il 30.08 e l’8.09.2021, l’assemblea generale del partenariato per definire le tematiche sulle quali orientare il Progetto Pilota, indicare i limiti max del contributo erogabile al singolo soggetto e definire eventuali riserve finanziarie da destinare agli investimenti infrastrutturali;  

–          L’Assemblea generale del partenariato, dopo ampia discussione ha ritenuto di orientare gli interventi sulla rigenerazione dei centri storici ed in tal senso ha individuato le due tematiche sulle quali orientare le progettualità:  

a) Valorizzazione delle risorse naturali, culturali e del turismo sostenibile: valorizzazione dei siti turistici, culturali e storici, in un’ottica di sostenibilità ambientale e di miglioramento dell’accessibilità a tali siti, fisica e virtuale, attraverso il finanziamento di strutture ricettive ecosostenibili, progetti di promozione e comunicazione e progetti volti a favorire la fruizione delle risorse anche attraverso l’utilizzo di tecnologie ICT (es droni, materiale divulgativo, siti web), sistemi di mobilità sostenibile condivisa; 

b) Autoimprenditorialità: creazione di imprese anche da parte delle donne e dei giovani inattivi, in relazione alle potenzialità di sviluppo economico dell’area interessata; 

ed ha stabilito che si possono presentare sia progetti volti alla realizzazione di nuove iniziative imprenditoriali o allo sviluppo di attività esistenti,  che il contributo massimo erogabile ad ogni intervento non potrà essere superiore a 150.000,00 euro con un contributo nella misura del 70% a fondo perduto. 

Le iniziative dovranno essere localizzate in uno dei seguenti comuni: ALIMENA, BLUFI, BOMPIETRO, CASTELBUONO, CALTAVUTURO, CAMPOFELICE DI ROCCELLA, CASTELLANA SICULA, COLLESANO, GANGI, GERACI SICULO, GRATTERI, ISNELLO LASCARI, PETRALIA SOTTANA, PETRALIA SOPRANA, POLLINA, RESUTTANO, SCLAFANI BAGNI, SAN MAURO CASTELVERDE, SCILLATO ed il termine di presentazione dei progetti è stato fissato alle ore 14,00 del 29 novembre 2021. 

Conclude Ficile, ringraziando l’intero partenariato istituzionale e socio-economico per l’ottimo lavoro condotto negli ultimi mesi che ha consentito di pubblicare un bando che mobilita 7,8 milioni di euro in favore delle imprese e 1,7 milioni in favore dei comuni e che persegue l’obiettivo di migliorare l’offerta turistico culturale del territorio, nel quadro della ricerca di una maggiore competitività sul mercato turistico e di incrementare le opportunità di reddito. Il Progetto pilota è altresì orientato all’obiettivo strategico dell’aumento dell’occupazione attraverso il rafforzamento del tessuto economico delle stesse, promuovendo l’imprenditorialità a livello di microimprese e contribuendo a rigenerare i borghi ed i centri storici

L’Avviso con i relativi allegati è disponibile sul sito: www.sosvima.com