Per il Partito Democratico

In un momento di disaffezione nei confronti della politica è necessario riaffermare il principio che la politica può essere uno strumento nobile per costruire una società migliore, una società di eguali e senza discriminazioni, per combattere la precarietà, la povertà, l?ingiustizia. Dimostrare che la politica può essere il motore dello sviluppo, lo strumento di riscatto dei più poveri, la spinta verso il futuro per i giovani, la sicurezza per tutte le persone più vulnerabili.

Tutti possono fare politica. La politica non si fa per delega. La politica è rappresentanza, democrazia, ma soprattutto partecipazione. Per questo partecipare alle primarie del Partito Democratico: perché è l?occasione per farci sentire, per far pesare la nostra presenza, perché le politiche economiche, sanitarie, di welfare siano declinate al plurale e perchè si crei un Partito Nuovo e non un Nuovo Partito. Ad essere sinceri, e non c?è nulla da nascondere, tutto il processo che ha portato alla formazione delle liste non sembra il viatico ad un Partito Nuovo ma semplicemente la creazione di un Nuovo Partito con i vecchi vizi; la partecipazione può essere il meccanismo per scardinare tutto ciò che è predefinito e liberare nuove energie per creare VERAMENTE un Partito Nuovo.

Nel colleggio Madonie-Cefalù abbiamo la possibilità di eleggere 4 rappresentati all?Assemblea Nazionale e 9 all?Assemblea Regionale.
Per l?Assemblea Nazionale si potra sciegliere di votare per eleggere Segretario Nazionale fra la Bindi, Letta e Walter Veltroni appoggiati da 4 liste; nello specifico Walter Veltroni è appoggiato dalla Lista ?Democratici con Veltroni? la cui capolista è Maria Falcone e la Lista ?con Veltroni, ambiente, innovazione e lavoro? capeggiata da Gandolfo Librizzi.
Per l?Assemblea Regionale si scieglierà fra Genovese (riferimento Veltroni) e Messana (riferimento Letta). Per Genovese 2 liste in appoggio: nella Lista ?Democratici con Genovese? è capolista il senatore Fazio ed al 5° posto c?è la presenza di Ennzo Sferruzza mentre nella lista ?con Genovese ambiente, innovazione e lavoro? è capolista Adriana Scancarello ed al 6° posto c?è Chiara Alessandro.
L?augurio è che tutti e tre i castelbuonesi in lista, iscritti al Partito Democratico di Castelbuono, possano essere eletti per rappresentarCi all?Assemblea Regionale; mi corre l?obbligo di esprimere solidarietà politica ed umana al Segretario del PD di Castelbuono Lia Romè, UNICA disponibilità espressa dalla segreteria del PD di Castelbuono per far parte delle Liste di riferimeto dei partiti DS e Margherita in appoggio a Veltroni e/o Genovese; disponibilità che per meccanismi che vanno oltre il ponte della fiumara, da biasimare, non è stata presa in considerazione.

Si potrà votare domenica 14 ottobre dalle 7,00 alle 22,00 presso il seggio elettorale che sarà messo a disposizione di tutti gli iscritti e simpatizzanti; possono votare gli immigrati e tutti coloro hanno compiuto i 16 anni di età con un contributo di 1 euro. Non si esprimeranno preferenza visto che il sistema di voto prevede un sistema di ripartizione proporzionale a liste bloccate. Da quì al 14 ottobre ci saranno delle iniziative del PD per mettere a conoscenza i castelbuonesi di questo processo politico e per rendere massiccia la partecipazione al voto.

Buon Partito Democratico a Tutti.

2 Commenti

  1. Il partito democratico…ma che bel nome….peccato che di democratico abbia solo il nome…democrazia è libera partecipazione…e infatti candidati scomodi come Di Pietro o Pannella sono stati bloccati dalla segreteria di partito…Chissà perchè…mah potremmo aprire un nuovo giallo all’italiana,ma non ne vale la pena…Il candidato unico per il partito unico…Veltron de Veltronis…
    La notte del 30 luglio si è riunito l?ufficio tecnico del costituendo Partito Democratico. Su preciso indirizzo del candidato unico Uèltron (lui non lo ammetterà mai, ma è veramente unico) ha bocciato le candidature di Pannella e Di Pietro.
    Uèltron ha dichiarato: ?Più candidati ci sono meglio è?. L?importante è sapere quali. E saperlo prima. La poltrona si vince a tavolino. Altrimenti che gioco democratico è? I perdenti assoluti Adinolfi, Schettini, Colombo e Gawronski sono ammessi. I possibili vincenti, o comunque i rompicog….i, sono eliminati senza passare dal via.
    Un partito unico con un candidato unico. L?ispirazione ai costituendi democratici è venuta leggendo Mein Kampf e studiando vecchi discorsi del Duce. Vincere senza partecipare è degno di un grande stratega. Vincere fingendo di far partecipare gli altri è degno di un grande Uèltron.
    Il problema però non è politico. E? tecnico. Sono stati i tecnici infatti a decidere i destini dell?Italia. I loro nomi sono meravigliosi. Sono i sette nuovi padri della Patria: Nico Stumpo, Roberto Agostini, Margherita Miotto, Nicodemo Oliverio, Rino Piscitello, Fausto Recchia, Francesco Graziano.
    L?ufficio tecnico si è avvalso della preziosa collaborazione di Moggi, Geronzi e di velate allusioni di D?Alema. In due ore, prima della mezzanotte, ha deciso.
    Poi tutti a farsi una magnata ai Parioli, tranne Pannella che ha iniziato uno sciopero della fame con un cappuccino scremato.

    Ma fatemi il piacere và….

    E poi?!che è la storia della donazione di euro1???
    ANCORA???ANCORA SOLDI….ma che diamine sono proprio insazziabili…prendono dai15ai20mila euro al mese e vogliono 1euro per sostenere il pd…MA DOVETE METTERGLIELO IN QUEL POSTO L’EURO…UNO AD UNO……..
    E poi mi dite che la politica,questa politica sia il futuro di noi giovani..e si sono proprio d’accordo,questa politica sarà il futuro del nostro paese…già con una età media di 70anni,i politici in parlamento non fanno altro che pensare al mio,al tuo al nostro fututo…UN FUTURO CHE NON VEDRANNO MAI…..Ma a voi questo non importa…su andate alle primarie..lasciategli l’euro e dato che ci siete abbassatevi pure i pantaloni!!!

  2. Grande Antonio M. hai il mio appoggio incondizionato, era proprio quello che avrei voluto scrivere io! E’ assurdo creare un partito che non è la summa degli stessi personaggi della 1a e seconda repubblica, di cui si sa già chi sarà il leader neanche scelto dai suoi iscritti! E per giunta come dici tu per votarli bisogna pure pagare! Si! E io pago! Ora basta!
    CASTELBUONESI! ITALIANI! LO VOLETE UN CONSIGLIO VOTATE PER NESSUNO DEI CANDIDATI! MEGLIO ANCORA NON CI ANDATE PROPRIO RISPARMIERETE UN EURO! E SE PROPRIO VOLETE SPENDERLO STO EURO! DONATELO A CHI NE HA BISOGNO!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.