Petralia Soprana. Si è chiuso con successo CUNTEST e la 29esima Sagra del Sale

Si è chiuso con successo l’evento CUNTEST ideato da Mario Incudine che si svolto ieri a Raffo di Petralia Soprana. Il “contest” del “cunto” ha portato nella piccola frazione del Borgo più bello d’Italia tanti cuntisti che hanno partecipato al concorso letterario nato all’interno del progetto “Cuntu e riCuntu Raffo Music Festival” che è l’elemento centrale della Sagra del Sale. 

Sono stati due giorni intensi per i volontari dell’Associazione raffo Sport Club che organizza la Sagra del Sale che hanno esaltato il salgemma e l’arte del “Cunto”. Una fatica che è stata ripagata dal successo e dagli apprezzamenti ricevuti dai tanti visitatori ed anche dei cinque vincitori del Contest provenienti da varie parti della Sicilia. L’evento è stato anche l’occasione per ufficializzare il gemellaggio tra la manifestazione che si svolge a Raffo e l’ “Antillo folk festival” che si svolge ad Antillo, piccolo comune della Valle d’Agrò in provincia di Messina. 

Soddisfatto Mario Incudine la grande partecipazione al CUNTEST e per l’alto valore culturale dei “cunti” che sono stati proposti. Contributi che hanno affrontato anche problematiche attuali come “Uomo Pesce” di Elena Musso di Agrigento al quale è andato il primo premio o ricordi di infanzia che sono diventati testimonianze di usi e costumi di un tempo che sono quasi scomparsi come “U strattu nte vaneddi” di Rosaria Lo Bono di Termini Imerese al quale è andato il secondo posto seguito dal “U principi nnamuratu” di Santina Paradiso della provincia di Catania ma originaria di Gangi.

La menzione speciale attribuita da Paride Benassai è andata al cuntu “Un sunnu arterii”  che ha trattato il tema dell’alzheimer e quella del direttore Artistico Mario Incudine a “La Banda” di Andrea Giostra che ripercorre la storia e la rinascita della banda musicale di Montelepre. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.