Piano Battaglia, apertura impianti. “Uniti per le Madonie” dichiara l’emergenza

Sabato scorso, a margine della riunione della Direzione di Uniti per le Madonie , dopo aver commentato la notizia diffusa sulla stampa il 22 Settembre dalla Città Metropolitana di Palermo sulla ultimazione delle attività e dei lavori relativi alle manutenzione e pulitura per la stagioni Estate-Autunno 2020, riguardanti le piste da discesa, e dei sentieri di collegamento che da Piano Battaglia portano sulla mufara. Nulla si diceva invece sulla questione relativa al superamento dei contenziosi e degli ostacoli che avevano impedito l’apertura degli impianti di risalita nella scorsa stagione 2019/2020. Ci saremmo aspettati che la comunicazione riguardasse anche l’assicurazione che per la prossima stagione 2020/2021 sono stati risolti tutti i problemi e si tornerà a sciare.

Sono bastate un paio di telefonate a chi poteva avere notizie, per apprendere che ad appena 80 giorni dalla prima probabile nevicata, tutto è ancora in alto mare e che solo un miracolo potrà consentire di riaprire gli impianti di risalita di Piano Battaglia. UxM, che già si era occupata nel Gennaio e Febbraio scorso della problematica, abbiamo deciso di inviare una nota a tutti Governo ed ARS,  Sindaco Metropolitano, società di gestione degli impianti, comuni limitrofi e Parco delle Madonie per denunciare il pericolo di un nuovo blocco degli impianti e per suggerire semplici azioni che si possono compiere in breve tempo, solo se lo si vuole, per scongiurare ciciò. Lunedì scorso abbiamo spedita la nota e adesso la rendiamo pubblica, in allegato al presente comunicato.

Franco Scancarello – Portavoce Uniti per le Madonie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.