Pioggia di euro sulle Madonie. Oltre 4 milioni per le Terme

[LAVOCEWEB] Pioggia di finanziamenti sulle Madonie per i comuni della Città a rete Madonie e Termini Imerese che saranno investiti per un centro benessere, il restauro di un ex convento, una struttura ricettiva per il parco astronomico e la riqualificazione del grande albergo delle Terme.

Quattro i progetti del Pist, per una spesa preventivata di otto milioni 289 mila euro, ammessi a finanziamento su una dotazione finanziaria, per tutta la regione Sicilia, di dieci milioni e 377 mila euro.

A fare la parte del leone è stato il comune di Geraci Siculo con il finanziamento di due progetti da quattro milioni 182 mila euro. Si tratta di opere per la manutenzione straordinaria e l’adeguamento dell’edificio comunale ?scuola media? da trasformare in centro benessere, per una spesa complessiva di due milioni 664 mila euro e del restauro dell?ex convento dei padri Agostiniani con sistemazione dell’area adiacente per una spesa preventivata di un milione 518 mila euro. Ma proprio i finanziamenti di Geraci – quelli destinati al centro benessere e alla riqualificazione del grande hotel delle Terme – saranno anche quelli destinati a far montare ancora di più la polemica tra Comune e società Terme di Acqua Geraci. Solo pochi giorni fa l’azienda dichiarava: ?Il sindaco Vienna e i suoi sodali hanno tolto la maschera confermando quanto l?Acqua Geraci denuncia da anni: che il boicottaggio messo in atto ai suoi danni dagli amministratori comunali mira a favorire altri privati. Si è anche capito quali siano gli ?interessi pubblici? che il sindaco Vienna ha sempre sbandierato e richiamato per bloccare l?istanza di concessione delle sorgenti presentata dall?Acqua Geraci vent?anni fa: bloccare tutto in nome del popolo nel tentativo di fare assegnare quanto richiesto legittimamente dall?azienda alla società di Mangia e dei fratelli Giaconia?

Le cose stanno diversamente per Vienna, che ha dichiarato: ?Saranno ristrutturati due importantissimi edifici storici, strutture che potranno rappresentare un volano di sviluppo per il turismo con una notevole ricaduta occupazionale per tutto il territorio madonita?. Ma tutto lascia pensare che invece le polemiche non mancheranno e che Acqua Geraci non sarà disposta a un dietrofront indolore rispetto alle posizioni che porta avanti da un ventennio e che prevedevano, in vista di una possibile crescita dell’azienda, anche investimenti nell’ambito delle Terme con un progetto ormai decennale.

I finanziamenti hanno toccato anche Isnello, per un milione e 587 mila euro, per il recupero del ?camping? comunale di contrada Mongerrati per finalità ricettive-ostello nell?ambito del turismo sociale e scolastico a servizio del parco astronomico delle Madonie.

A Termini Imerese invece sarà riqualificato e valorizzato il grande albergo delle Terme. Spesa prevista di 2 milioni e 520 mila euro.
13.07.2012