“Poesia e Scultura: così lontane, così vicine”

Segnaliamo ai lettori un lungo e interessante parallelismo, proposto da Rosalba Gallà sul sito qualecefalù.it, in cui la poesia di Santo Atanasio è affiancata alla produzione scultoria dell’artista Giovanni Di Nicola.

«[…] E allora può accadere che, in momenti diversi della tua vita, incontri due artisti e scopri che cercano entrambi una via per interpretare la realtà e tentano di darle un senso attraverso un percorso simile, cercando di comporre armonicamente l?inquietudine esistenziale con la serenità, i dubbi con la fede, le illusioni con il disincanto, l?angoscia con la positiva accettazione della vita. Ed ecco che ti rendi conto che il poeta Santo Atanasio e lo scultore Giovanni Di Nicola, usando linguaggi apparentemente distanti, esprimono un mondo interiore e una percezione della realtà che puoi ritrovare tanto tra le sillabe e le parole, quanto tra i metalli e le forme, sia nei ritmi del tempo, sia in quelli dello spazio. […] »

Rimandiamo al link per la consultazione completa.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.